Consigli

Idee per ristrutturare

Come risparmiare su luce e gas: vantaggi del mercato libero

Come risparmiare su luce e gas: vantaggi del mercato libero

Tra le scelte da affrontare nella ristrutturazione di una casa, quella legata ai gestori e alle tariffe di energia elettrica e gas più adatte alle proprie esigenze diventa sempre più impegnativa, anche in vista delle ultime novità legate al passaggio obbligatorio al libero mercato.
Facciamo quindi un punto sulla situazione e vediamo i vantaggi di un settore che sta attirando sempre più utenti e che ha creato nuove opportunità di risparmiare sulle tariffe di luce e gas. Per tenervi sempre aggiornati, seguite Comparafacile, il nuovo comparatore per trovare le migliori offerte e soddisfare ogni esigenza legata alla somministrazione delle utenze di energia elettrica e gas.

Mercato libero: i vantaggi per le tariffe di luce e gas

Come stabilito dal recente decreto Milleproroghe, dall’1 gennaio 2022 dovremo dire addio al regime tutelato dell’energia elettrica e del gas naturale, a favore di una liberalizzazione che, già oggi, vede protagonisti una pluralità di gestori in competizione tra loro per offrire il migliore servizio agli utenti.

I decreti Bersani (1999) e Bersani Bis (2007) hanno stabilito la completa liberalizzazione del mercato energetico italiano, aprendolo ai nuovi fornitori e permettendo agli utenti di scegliere se passare alle tariffe libere oppure restare nel servizio di maggior tutela, quello in cui l’energia (luce o gas) viene fornita da operatori privati, ma a condizioni stabilite dall’ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente), che ogni trimestre stabilisce le tariffe a cui luce e gas possono essere venduti, sulla base dei prezzi di acquisto delle materie prime e dell’energia elettrica.

Attualmente mercato libero e servizio tutelato convivono.

I consumatori che hanno scelto il libero mercato

L’ARERA ha rilevato che nel 2019 13,7 milioni le famiglie hanno lasciato il mercato tutelato per passare alle tariffe del mercato libero, il 46,5% degli utenti domestici e 4,1 milioni di piccole imprese (59,1%). Le tariffe preferite da chi sceglie di cambiare sono quelle a prezzo fisso, che consentono di avere la sicurezza di una spesa costante.

Risparmiare è la ragione principale che spinge gli utenti a cambiare, in effetti, passare al libero mercato vuol dire poter usufruire di sconti, promozioni, omaggi e servizi aggiuntivi (app per monitorare i consumi e risparmiare energia, buoni shopping online o buoni carburante, ecc.).

Confrontando la tariffa più competitiva del libero mercato con i prezzi del mercato tutelato, si calcola che un utente tipo (residente e con consumi energetici di 2700 KWh per la luce e di 1400 Smc per il gas) può risparmiare fino a € 150 all’anno passando dal mercato tutelato al libero mercato.

Le garanzie per chi passa al libero mercato

La stipula di un nuovo contratto di fornitura con un gestore del mercato libero dell’energia elettrica e del gas non comporta né l’interruzione della fornitura né oneri aggiuntivi. Sarà la società con cui si avvia il nuovo contratto a occuparsi delle pratiche del recesso, mentre l’utente dovrà soltanto scegliere la tariffa adatta al suo profilo e leggere bene il nuovo contratto prima di firmarlo. E se si cambia idea, si hanno 14 giorni dal momento della ricezione per esercitare il diritto di recesso, comunicando la decisione al fornitore via raccomandata.

Risparmiare sulla bolletta della luce

I vantaggi di scegliere una tariffa del libero mercato

Riepilogando, vediamo i vantaggi del passaggio al mercato libero:

  • è gratuito, non prevede interruzioni del servizio né interventi tecnici al contatore luce e gas.
  • Le tariffe sono più convenienti rispetto al servizio di maggior tutela e includono spesso servizi aggiuntivi.
  • A differenza del prezzo regolamentato, che può variare ogni tre mesi, le tariffe luce e gas dei gestori del mercato libero sono a prezzo bloccato o indicizzato a seconda esigenze del cliente.
  • I clienti del mercato tutelato non possono avere lo stesso fornitore per luce e gas. Con il passaggio al mercato libero, invece, è possibile sottoscrivere offerte particolarmente vantaggiose scegliendo un unico referente per le utenze sia di luce sia di gas.

In vista del passaggio obbligatorio al mercato libero, meglio iniziare a guardarsi intorno per tempo e la strada più semplice per trovare le migliori offerte di gas e luce è utilizzare il web e mettere a confronto le tariffe.  Seguite Comparafacile, il comparatore di riferimento per trovare le migliori tariffe sul mercato e soddisfare ogni esigenza legata alla somministrazione delle utenze di energia elettrica e gas (oltre ad acqua, telefonia e adsl), e tenetevi sempre aggiornati su tutte le novità di un settore in continua evoluzione

Pubblicato il 21 Gennaio 2020