Consigli

Idee per ristrutturare

Un notaio online per l’acquisto della casa e le ristrutturazioni

Un notaio online per l’acquisto della casa e le ristrutturazioni

Notaio online: tutti i vantaggi

Il mondo notarile è spesso un mistero per molti: sappiamo di doverci rivolgere a questo professionista per determinate pratiche (l’acquisto della casa, il mutuo, alcune forme testamentarie, l’apertura di una società e così via), ma non abbiamo bene idea di come e dove trovare il notaio che possa fare al caso nostro. In questo senso – come già avviene da tempo per molti altri ambiti – il web può essere una preziosa risorsa. Cercare un notaio online consente infatti sia di poter eseguire le proprie ricerche nel momento della giornata che si preferisce, senza doverle incastrare tra un impegno e l’altro, sia di recuperare con la necessaria calma i documenti e le informazioni richiesti, gestendo il rapporto con il notaio in modo riservato e diretto, ma nello stesso tempo sfruttando al massimo le opportunità della rete.

In questo senso, per facilitare la ricerca del notaio da parte degli utenti, è nata un’importante collaborazione tra FacileRistrutturare.it e il portale NotaioFacile.it Il Notaio Online®, dove in pochi click potrete contattare notai nella vostra città seguendo una procedura semplice, guidata e completamente gratuita.

Vediamo insieme alcuni esempi su quando e perché potrebbe servirvi un Notaio Online!

Notaio per l’acquisto di una casa: il rogito

Abbiamo messo gli occhi su una casa da ristrutturare che fa proprio al caso nostro: la necessità di lavori è in realtà una vera opportunità, perché ci darà modo di realizzare davvero la casa dei sogni. Il primo passo da fare in questo senso è dunque proprio rivolgersi al Notaio per l’acquisto della casa  tramite un documento chiamato rogito (se poi per l’acquisto e/o per le ristrutturazioni avremo bisogno di un mutuo, sarà necessario un ulteriore apposito atto che vedremo dopo) . Non si tratta – come qualcuno potrebbe erroneamente pensare – di un semplice “pezzo di carta”, bensì di un atto pubblico, derivante da una serie di controlli e sottoposto a specifiche formalità, che determina l’effettivo passaggio di un bene immobile dal vecchio al nuovo proprietario.

Quando ci rivolgiamo al Notaio per l’acquisto della casa, non solo si assicurerà della nostra identità e dell’effettiva corrispondenza di quanto stiamo per sottoscrivere alla nostra volontà, ma effettuerà anche una serie di verifiche sull’immobile che vanno dalla regolarità catastale all’assenza di ipoteche, vincoli o diritti di terzi sull’abitazione di cui non si sia a conoscenza.

 

 

Mutuo per la ristrutturazione: come funziona e il ruolo del Notaio

Che si tratti di ristrutturazioni per una casa acquistata o per quella in cui già si abita, spesso per far fronte alle spese si rende necessaria l’apertura di un ” mutuo per la ristrutturazione “: come funziona? Quali sono i passi da compiere e cosa dobbiamo tenere in considerazione? Scopriamo insieme i passi principali.

Se già avete avuto modo di rivolgervi a banca e Notaio per l’acquisto della casa, noterete che diversi passaggi vi sono già familiari, anche se ci sono alcune significative differenze. In primis, il denaro (che nei mutui acquisto casa viene consegnato direttamente al venditore) viene consegnato a voi (ricordate che le ristrutturazioni possono godere di una serie di vantaggiose detrazioni). Il primo step sta nel recarsi nel Comune dell’abitazione per richiedere la Dichiarazione di Inizio lavori (DIA), che dovrà a sua volta essere sottoscritta dall’impresa che si occuperà delle opere di ristrutturazione o comunque dal professionista di Facile Ristrutturare cui abbiamo deciso di rivolgerci. Di norma poi la banca chiederà l’ultima busta paga del richiedente il mutuo, il preventivo di spesa e, per la manutenzione straordinaria, il progetto edilizio con la DIA (in alcuni casi anche il permesso e il contributo di ristrutturazione edilizia).

A questo punto la banca, prima di approvare l’erogazione del mutuo, eseguirà i necessari controlli sia sulla solvibilità sia sull’abitazione. E’ importante tenere a mente che quando si ristruttura si può beneficiare di una serie di detrazioni molto vantaggiose che possono raggiungere il 50% per le opere di ristrutturazione e fino al 65% per l’acquisto di impianti di riscaldamento a basso impatto energetico. Percentuali e modalità possono variare di anno in anno, sarà dunque bene accertarsi delle condizioni in atto nel momento in cui si decide di procedere con le opere.

Ora che abbiamo visto come funziona un mutuo per le ristrutturazioni, apriamo il capitolo Notaio: come per il mutuo di acquisto, anche in questo caso sarà infatti necessario ricercare lo studio notarile per richiedere il Preventivo al Notaio.

Notaio per acquisto casa e mutuo sulle ristrutturazioni

Abbiamo visto i passi principali per ottenere il mutuo sulle ristrutturazioni, ma rimangono da prendere in considerazione l’atto e il costo del Notaio per il mutuo: una volta scelta la banca che ci offre le condizioni più vantaggiose, la palla passa infatti nelle mani dello studio notarile. Trattandosi di un mutuo, indipendentemente dalla sua finalità, la legge prevede che nella stipula del contratto debba intervenire un Notaio. Anzi, sarebbe sempre bene chiedere una consulenza specializzata anche in fase di scelta, così che il suo supporto professionale possa aiutare a scegliere quanto di meglio per le specifiche esigenze. Se questo è vero sempre, lo è ancora di più quando ci rivolgiamo a un Notaio ad esempio per l’acquisto di una casa che a sua volta necessita di essere ristrutturata: a questo punto nel contratto di mutuo un punto fondamentale è la definizione delle modalità con le quali viene erogato il denaro, di norma (anche se naturalmente non mancano le eccezioni) seguendo gli stadi di avanzamento dei lavori. Alcune banche richiedono la stipula di un apposito atto per l’erogazione di ogni somma nel corso del tempo.

Risulta dunque evidente come – anche e soprattutto in questo caso – la consulenza del Notaio possa essere un elemento prezioso per evitare che accordi presi senza una corretta cognizione di causa ci possano provocare problemi, ritardi nelle operazioni o crisi di liquidità.
Rivolgiti a Facile Ristrutturare per ogni maggiore informazione!

 

Pubblicato il 16 Settembre 2019