Consigli

Idee per ristrutturare

L’illuminazione giusta per la propria casa, consigli utili

L’illuminazione giusta per la propria casa, consigli utili

Quando si ristruttura un appartamento c’è un aspetto che non deve essere assolutamente sottovalutato: è la scelta dell’illuminazione giusta. L’illuminazione determina il modo di essere di una casa, al pari quasi dell’arredamento o della scelta dei colori per le pareti. Ovviamente, per scegliere l’illuminazione giusta esistono una serie di dettagli a cui bisogna prestare attenzione, a partire dalla stanza che deve essere illuminata per arrivare alla tipologia di arredamento scelto e al colore che predomina in quella stessa stanza. Ancora, un altro aspetto da considerare assolutamente è il tempo in cui la lampada deve rimanere accesa durante la giornata.

Soggiorno

Partiamo dal soggiorno. Si tratta della stanza della casa che richiede particolare attenzione dal punto di vista dell’illuminazione perché qui si svolgono diverse attività. In soggiorno possiamo consumare i pasti, rilassarci davanti alla televisione, leggere un bel libro o accogliere i nostri ospiti. Per illuminarla nel modo giusto sarà necessario creare un sistema di illuminazione da associare a ogni zona funzionale. Così, ad esempio, nella zona dedicata alla televisione e all’accoglienza degli ospiti può essere disposta un’illuminazione leggera e uniforme, in grado di non affaticare troppo gli occhi. I faretti sono l’ideale, ancora di più se vengono abbinati a delle lampade da terra. Una lampada da terra è indicata anche se c’è una poltrona su cui solitamente ci si rilassa leggendo un libro. Un tocco in più potrebbe essere quello di collocare dei faretti sopra a dei quadri o sopra a una mensola, per far risaltare specifici oggetti presenti nell’ambiente.

Cucina

Arriviamo in cucina. In questo ambiente la luca è fondamentale per illuminare i fuochi e il piano di lavoro. Insomma per permetterci di cucinare senza sforzare in alcun modo gli occhi. Oltre all’illuminazione generale della cucina, che solitamente è più intensa rispetto al soggiorno, si possono usare anche faretti sul piano di lavoro, da inserire nella parte inferiore dei pensili.

Camera da letto

Infine, la camera da letto e la cameretta. In camera da letto, oltre alla luce generale, diffusa solitamente attraverso una plafoniera, sono necessarie anche lampade o fonti di luce per i comodini, l’armadio o lo specchio. Le lampade per i comodini non dovranno diffondere la luce in tutta la stanza, mentre per l’armadio possono essere utilizzati dei faretti o dei tubi fluorescenti. Per finire con la cameretta, si tratta di una stanza in cui bambini e ragazzi svolgono attività diverse tra loro. L’illuminazione principale in questo caso sarà predisposta sul soffitto, attraverso un lampadario o una plafoniera, associata a una lampada da tavolo per la scrivania e a una lampada da appoggiare sul comodino. Sono da evitare le lampade a terra.

Devi ristrutturare il tuo appartamento? Richiedi un preventivo gratuito!

Pubblicato il 21 Luglio 2017