Consigli

Idee per ristrutturare

BTICINO: controllo e sicurezza in una sola App

BTICINO: controllo e sicurezza in una sola App

La voglia di una casa smart cresce sempre più. Secondo l’Osservatorio Internet of Things del Politecnico di Milano, nel 2018 il mercato della smart home ha raggiunto in Italia il valore di 380 milioni di euro, una cifra destinata a crescere nei prossimi anni, trainata anche dal successo degli speaker. Non sempre, però, l’acquisto di dispositivi smart finisce col migliorare la vita. La scarsa interazione tra i vari dispositivi e la necessità di dovere scaricare App sempre diverse, spesso rende l’esperienza dell’utente meno semplice e immediata di quanto dovrebbe essere. Per questo, Bticino ha trovato la soluzione, celata dietro un sistema intelligente, innovativo e funzionale.

IL FUTURO NELL’INTEGRAZIONE

L’integrazione di applicazioni e servizi per formare scenari d’uso ricchi di funzionalità è il fattore chiave che determinerà il successo e l’affermazione della smart home come un vero e proprio sistema e non come un semplice insieme di gadget. BTicino, che negli ultimi anni ha rafforzato il proprio impegno per una gestione sempre più smart dalla casa connessa, ha annunciato l’integrazione del proprio videocitofono Classe 300X con le telecamere Wi-Fi Netatmo. Il videocitofono connesso di BTicino che consente di gestire in remoto, da smartphone, le chiamate videocitofoniche con un’App dedicata, diventa interoperabile. Il controllo della casa viene infatti semplificato e potenziato con nuove funzionalità, grazie all’integrazione con le telecamere Smart Indoor e Smart Outdoor di Netatmo, società specializzata in soluzioni smart per la casa recentemente acquisita dal gruppo Legrand.

 

 

UN’UNICA APPLICAZIONE

Attraverso un’unica applicazione: Door Entry, è possibile visualizzare sul proprio smartphone sia le telecamere Wi-Fi Netatmo, posizionate all’interno o all’esterno della casa, che quelle BTicino, posizionate sulla pulsantiera esterna, e avvalersi, per la prima volta, di funzioni avanzate come il riconoscimento facciale. La configurazione per associare i dispositivi è molto semplice e non richiede alcun cablaggio o accessorio aggiuntivo, solo una connessione Wi-Fi. Si effettua direttamente dallo schermo del videocitofono Classe 300X[1]selezionando dal menu configurazione la voce: “Dispositivi compatibili” e attivando le telecamere Netatmo che compariranno automaticamente sulla schermata. Questa interoperabilità e apertura all’integrazione, con dispositivi connessi di terze parti, permette di estendere le esperienze d’uso, in particolare in ambito sicurezza, e rende il videocitofono Classe 300X un elemento fondamentale per rendere la casa Smart sempre più accessibile e integrata.

 

 

[1]Firmware dalla versione 1.7.7 e successive

 

Con Bticino, il futuro ti sta bussando alla porta!
Chiedi consiglio ai nostri esperti per sapere le soluzioni più adeguate per il tuo appartamento ristrutturato o da ristrutturare.

Pubblicato il 19 Settembre 2019