Ristrutturazione dell’appartamento di Camihawke a Monza

Progetti


Ristrutturazione dell’appartamento di Camihawke a Monza

Un appartamento elegante e dall’animo nature, progettato ad hoc dall’Arch. Alberto Vanin per Camilla Boniardi (conosciuta al suo milione di followers del mondo digital con il nome d’arte Camihawke) e il compagno Aimone Romizi, frontman della band Fast Animal And Slow Kids.
Ottanta metri quadri calpestabili, tre mesi di ristrutturazione, un open space affacciato direttamente sulla cucina e due camere da letto: questi sono solo alcuni dei numeri che contraddistinguono la casa, situata al terzo piano di una palazzina circondata da un giardino interno, dove da novembre 2019 abita la coppia più cool di Monza.

Una volta varcato l’ingresso si viene subito accolti in un luminoso open space affacciato direttamente sulla cucina, progettata ad L con elettrodomestici di ultima generazione, divisa dal living da una porta scorrevole in vetro a doppia anta capace di isolare gli odori lasciando però transitare la luce tra una stanza e l’altra. Questa soluzione, strategica e decorativa, è risultata perfetta per andare incontro alle esigenze di Aimone (che soffre gli odori) senza però rinunciare allo spazio unico tra cucina e living. Quest’ultimo ambiente, dal carattere accogliente e caldo, conferitogli anche dalla nuance scelta per la parete sulle tinte del senape, contiene ad oggi un comodo divano e un lampadario dal mood vintage: solo due arredi, in quanto Camihawke e Aimoni preferiscono riempire la casa, nel tempo, con oggetti acquistati durante i viaggi o costruiti da loro.

A legare l’open space con la zona notte è il pavimento, un parquet in rovere con nodi scuri a vista: un richiamo diretto allo stile nordico, naturale e pregiato. Proprio per questa ragione, per salvaguardare negli anni il parquet, Camihawke ha deciso di non far entrare nessun ospite a patto che prima non si sia tolto le scarpe. Tra le altre “particolarità” che contraddistinguono le regole della casa, vi è quella legata agli spazi a disposizione: l’Arch. Vanin ha progettato due armadi su misura a tutta altezza (uno in corridoio e uno in camera da letto) e due controsoffitti soppalcati (uno in bagno e uno in ingresso) per vestiti, prodotti e lavanderia. La curiosità si cela dietro al fatto che solo una piccolissima percentuale dello spazio è accessibile e dedicata ad Aimone!

Procedendo con il tour della casa, una volta superato il living (con accesso diretto al terrazzo) si accede al corridoio, che collega l’ambiente con la zona notte. Sono le nuanche chiare a contraddistinguere questa ala della casa: ante bianche opache, tinteggiatura bianca e porte bianche, dove spiccano le maniglie dorate. Le tre porte conducono, rispettivamente, allo studio (collegato con un piccolo balcone), al bagno e alla stanza matrimoniale.

Il bagno è una chicca di tendenza: gres porcellanato effetto marmo, scuro a terra e chiaro a mezza altezza sulle pareti, in perfetto contrasto e sintonia cromatica con il verde menta scelto per le altezze della stanza. Dove c’era la vasca in principio ora ci sono i nuovi sanitari, situati di fronte a un comodo mobile bagno con grande specchio, e alla sinistra della spaziosa doccia posizionata a ridosso della finestra affacciata su balcone.

Completa la casa la stanza la camera da letto, caratterizzata dal blu oceano come testiera del letto, due casse come comodini e due lampade da lettura con supporto in legno grezzo. Una scelta audace e di tendenza, come le nicchie in tinta. Vediamo la trasformazione completa!

freccia sinistra
freccia destra
4.7/5

Alberto Vanin

Nato a Padova nel 1987, consegue la laurea triennale presso la facoltà IUAV di Venezia. All’interno di questo ciclo di studio svolge il suo terzo anno presso l’università Politecnica UPV di Valencia (Spagna). Nel 2014 consegue la Laurea Magistrale cum... Leggi tutto

Vota questo progetto

Marella

Devi Ristrutturare Casa?