Consigli

Idee per ristrutturare

Quanto costa ristrutturare un impianto termoidraulico

Quanto costa ristrutturare un impianto termoidraulico

Si definisce impianto termoidraulico un impianto tecnologico utilizzato per modificare la climatizzazione degli ambienti interni, sia in estate sia in inverno. La climatizzazione può avvenire con o senza la produzione di acqua. Nel caso in cui avvenga senza la produzione di acqua si parla di impianto termico. In senso più generale, quando parliamo di impianto termoidraulico ci riferiamo sia all’impianto che fornisce calore durante l’inverno sia il sistema di componenti che sottraggono il calore durante la stagione estiva (spesso indicato come impianto di condizionamento).

Vedremo, nel dettaglio

Riscaldamento invernale


L’impianto termoidraulico utilizzato per il riscaldamento invernale è classificato come:

  • a funzionamento continuo, intermittente o discontinuo
  • centrale o autonomo
  • diretto o indiretto
  • a pressione variabile
  • con un tubo o due tubi
  • a circolazione naturale
  • ad acqua, vapore o aria

Si parla di funzionamento continuo nel caso in cui l’impianto funzioni tutti i giorni durante l’inverno. Si parla di intermittente, invece, nel caso in cui l’impianto funzioni con delle interruzioni previste in orari prestabili. Il funzionamento discontinuo, invece, si ha quando l’impianto funziona in maniera irregolare (con accensione e spegnimento programmati). L’impianto centrale o autonomo dipende dall’esistenza o meno di una caldaia interna all’appartamento (o altrimenti a livello condominiale). Inoltre, l’impianto può variare in base al fluido che viene trasmesso nelle tubazioni (quindi acqua, vapore o aria).

Impianto di climatizzazione


L’impianto di condizionamento è, invece, quello che regola il calore durante la stagione più calda. Per dare una definizione più tecnica, è l’impianto che regola e modifica i parametri di umidità, temperatura e velocità dell’aria di uno specifico ambiente chiuso. L’impianto di climatizzazione all’interno di un appartamento solitamente viene installato in questo modo:

  • l’unità frigorifera (dove possibile) viene posta in un ambiente esterno, solitamente il balcone
  • un foro consente il passaggio del collegamento idraulico ed elettrico
  • nei locali interni (di solito salotto e/o camere da letto) vengono posizionati i dispositivi refrigeranti che consentono la regolazione della temperatura.

L’impianto di climatizzazione, oltre a regolare la temperatura, è anche in grado di regolare il livello di umidità presente in un ambiente chiuso. In questo caso, l’impianto provvede a deumidificare l’aria producendo acqua ed aria secca. L’acqua così prodotta viene scartata attraverso delle tubazioni idrauliche ed espulsa in una rete appositamente creata (o può essere anche raccolta in un vaso per essere riutilizzata, ad esempio, come sistema di irrigazione).

I costi della ristrutturazione dell’impianto


Nella ristrutturazione di un appartamento effettuata da Facile Ristrutturare è spesso prevista l’installazione o la ristrutturazione di un impianto termoidraulico. Facile Ristrutturare è un’azienda che opera a livello nazionale e mette a disposizione dei suoi clienti personale altamente qualificato, in grado di rispondere alle diverse esigenze e in grado di adattare gli impianti agli ambienti in cui devono trovare spazio.

Per la ristrutturazione o la realizzazione di un impianto termoidraulico (che comprende tutte le forniture, ad esclusione dei radiatori, dei termoarredi e degli accessori collegati), il costo proposto da Facile Ristrutturare è pari a 240 euro/punto radiante. Le tubazioni di ogni corpo radiante vengono solitamente inserite all’interno di tracce a pavimento che consentono il passaggio di andata e ritorno.

Richiedi subito un preventivo gratuito!

Pubblicato il 26 Maggio 2017