Consigli

Idee per ristrutturare

Pantone 2020: arredare con pareti colorate

Pantone 2020: arredare con pareti colorate

Come ogni anno, il mondo della moda e quello del design sono in fermento per il nuovo colore Pantone 2020: il Classic Blue. Si tratta, come ormai noto, del “colore dell’anno” della scala cromatica più famosa al mondo, creata dall’azienda statunitense icona pop per designer ed architetti, e diventata un indiscusso punto di riferimento per la classificazione universale dei colori.

La tabella Pantone viene salutata ogni anno come la vera chiave per realizzare l’abbinamento di colori più glamour e di tendenza, sia nel settore della moda che in materia di arredamento. Ed è proprio nel campo dell’interior design che vogliamo concentrare la nostra indagine sulle nuove tendenze della scala Pantone, da prendere come punto di riferimento per dare un tocco glamour e personalizzare al massimo lo spazio a disposizione!

L’arredamento come cuore della ristrutturazione

Se state iniziando a progettare il restyling di un’abitazione sentirete certamente il desiderio di conferire carattere ad ogni singolo ambiente, rispecchiando anche attraverso la cromia degli ambienti, quella che è la vostra anima più profonda. Ma come orientare la scelta verso lo stile e le tonalità più trendy? Il trucco è presto svelato.

Tra gli strumenti fondamentali nelle mani di ogni designer vi sono certamente i colori delle pareti.

Una giusta tinteggiatura, infatti, può:

  • Caratterizzare una determinata stanza, rendendo immediatamente percepibile la destinazione della stessa attraverso i colori, come per una camera da letto;
  • Enfatizzare in maniera particolare un angolo specifico di una parete;
  • Conferire il giusto risalto ad un complemento d’arredo;
  • Offrire un contrasto più o meno deciso con il colore del pavimento;
  • Semplicemente, far apparire l’ambiente più fresco e pulito.

 

Classic Blue colore pantone 2020

Tabella Pantone: il linguaggio universale del design

La scelta della giusta tinta da dare alle pareti è tutt’altro che semplice ed immediata.

Richiede uno studio architettonico e di design di non poco conto: un colore sbagliato, poco adatto al contesto o, più semplicemente, scialbo, può infatti compromettere irrimediabilmente tutti gli sforzi compiuti e decretare l’insuccesso di un intervento architettonico o di una ristrutturazione, anche se ben eseguita.

Le tinte Pantone sono ormai un faro nella nebulosa strada dell’interior design, grazie al quale orientarsi ed essere certi di non sbagliare.

La paletta più trendy del mondo, infatti, rappresenta anche la più comune nomenclatura grazie alla quale vengono facilmente individuati i colori: parlare in “pantonese” è il linguaggio universale del design, grazie al quale il fornitore ed il committente saranno sicuri di capirsi alla perfezione. Fantastico, vero?

 

Tinteggiatura delle pareti con abbinamento dei colori ai mobili

Classic Blue, il colore Pantone del 2020

L’attesa è dunque terminata: finalmente svelato il nuovo colore Pantone dell’anno! Dopo il living coral dello scorso anno, sarà il Pantone 19-4052 Classic Blue il protagonista indiscusso di questa stagione cromatica.

Questa sfumatura é caratterizzata da un’eleganza senza tempo, vogliamo descriverlo con le stesse parole del direttore esecutivo del Pantone Color Institute: “Un blu sconfinato, che rievoca il vasto e infinito cielo serale, ci incoraggia a guardare aldilà dell’ovvio per pensare più in profondità e fuori dagli schemi, ampliare i nostri orizzonti e favorire il flusso della comunicazione

Ma quali sono le caratteristiche fondamentali di questa nuovissima e celestiale tinta Pantone? E come trovare il perfetto abbinamento nella vostra abitazione o nel vostro negozio?

Le caratteristiche del blu 19-4052

Tinta classica per eccellenza, intramontabile tra le più amate palette di sempre, la prima sensazione che il Classic Blue rievoca immediatamente alla mente è una pace e serenità interiori sconfinate. L’immensità del mare più profondo, l’incanto del cielo stellato appena rischiarato dalle prime luci dell’alba, sono le immagini che probabilmente si compongono in automatico nella mente di chiunque osservi questa tinta per la prima volta. Rassicurante, ma al contempo elegante nella sua semplicità: perfetto per far convivere classico e moderno.

Questa particolare sfumatura di blu, conferisce un profondo senso di pace e tranquillità a tutti gli ambienti in cui viene utilizzato, sia nelle abitazioni private che nei locali commerciali.

Grazie a tale specifica caratteristica, in particolare, sarà dunque perfetto in tutti quei locali che puntano ad un soggiorno prolungato, come ristoranti o lounge bar. Ma potrebbe anche rappresentare la tinta giusta per uno studio medico, allo scopo di infondere serenità e fiducia al paziente. Nella casa di una famiglia, invece, potrà essere riservato all’intimità della camera da letto, oppure utilizzato per conferire un tocco elegante e senza tempo al soggiorno.

 
Lo splendore in rilievo del Classic Blue colore Pantone 2020

Abbinare il Classic Blue per risultati vincenti

Se state pensando di utilizzare questa nuova tinta per la nuova ristrutturazione di casa o per conferire un’aria nuova semplicemente ad una delle stanze, bisogna tenere bene in mente l’effetto di questa particolare sfumatura: invitare alla riflessione ed accompagnare la rifocalizzazione dei pensieri e la concentrazione. Infatti, in psicologia, è proprio questo il significato che gli esperti attribuiscono al Classic Blue.

Se vi state chiedendo come sfruttare al meglio questa nuova tinta nelle pareti del vostro dolce nido domestico, ecco alcuni spunti.

Il Classic Blue può essere distribuito sulle pareti di una stanza in diversi modi:

  • Su tutti i muri della stanza per ottenere un effetto immersivo;
  • Su una sola parete per esaltare le peculiarità di un particolare arredo e degli oggetti che vi si stagliano davanti;
  • Oppure può essere declinato qua e là con poche scelte mirate.

Questo colore onesto é capace di trasmettere senso di protezione ed entra in maniera perfetta in ogni ambiente: in soggiorno e camera da letto, ma anche in studio e perfino in bagno!

In particolare, in quest’ultimo ambiente è già da tempo protagonista: rivestimenti e finiture blu aiutano infatti ad evidenziare e  contraddistinguere arredi, complementi ed oggetti diversi. Dai rubinetti per il bagno e per la cucina ai sanitari; dai radiatori, il termoarredo e le carte da parati sino agli imbottiti ed alle collezioni tessili.

Una sinfonia cromatica che sicuramente non passerà mai di moda, essendo al contrario in grado di aggiungere sempre un tocco di modernità a un arredamento in stile classico, o sottolineando la contemporaneità di composizioni minimaliste.
 
Abbinare i colori delle pareti tinteggiate osservando una struttura diegetica

Pubblicato il 02 Gennaio 2020