Consigli

Idee per ristrutturare

Come separare il living dalla cucina usando il vetro

Come separare il living dalla cucina usando il vetro

Sempre più desiderato nelle case degli italiani, l’open space è quello spazio capace di riunire al suo interno il soggiorno, la cucina e la sala da pranzo creando continuità tra le stanze. Scelta pragmatica e funzionale per gli appartamenti di piccola metratura, questa soluzione è però oggi adottata anche nelle case più grandi, dove si preferisce creare un ambiente unico di tendenza dal layout aperto e fluido in grado di favorire la convivialità e uniformare gli stili della casa.

Open Space: vantaggi e svantaggi

Nonostante l’open space sia usualmente riconosciuto come soluzione perfetta per rendere l’ambiente più ampio e arioso, per facilitare la socializzazione in ogni momento della giornata e per permettere il passaggio della luce da un angolo all’altro dell’abitazione, esistono anche degli svantaggi legati allo spazio aperto.

Tra questi, ad esempio, non vi è solo il problema “odori” provenienti dalla cucina e non circoscrivibili, ma anche la difficoltà di ottenere un locale ampio ma non dispersivo, confortevole ma non pieno di elementi dallo stile e finalità differenti.

separare-open-space-parete-vetro

Separare gli ambienti grazie alle pareti in vetro

Per aggirare questi aspetti, tenendo la cucina legata al soggiorno ma separando in modo netto le due funzioni, uno tra i migliori espedienti è quello di dividere gli spazi con partizioni interne in vetro.

Questo materiale, molto elegante in quanto trasparente, rappresenta la soluzione ideale per l’isolamento acustico e quello degli odori senza dover rinunciare all’estetica e al passaggio della luminosità tra un ambiente e l’altro.

Rendendo la divisione permeabile allo sguardo, lo spazio risulterà infatti più grande, accogliente e di tendenza, sempre a patto che si tengano entrambe le stanze impeccabili. Se invece non siete maniaci dell’ordine, potete optare per una vetrata opaca, capace di dividere le stanze anche visivamente senza intaccare la luminosità.

 

pareti-vetro-separazione

Pareti in vetro: scegliere la soluzione giusta

Tra i modelli di vetro stratificato suggeriti da Saint-Gobain per ripartire gli ambienti internamente vi sono:

  • il vetro SGG STADIP 55.2 (spessore 11mm)
  • lo SGG STADIP 66.2 (spessore 13 mm)
  • il vetro Priva-lite, che può essere trasparente od opaco a seconda della necessità, trasformabile con un semplice “click”, e che ha buone performance acustiche (37db).

Nel caso in cui l’isolamento acustico fosse una priorità imprescindibile, il consiglio è quello di usare lo SGG STADIP SILENCE 55.2 o lo SGG STADIP SILENCE 66.2, composti entrambi da due vetri accoppiati con uno speciale film plastico che riduce la propagazione del suono da un vetro all’altro e capaci di indebolire l’energia sonora senza rinunciare all’eleganza che caratterizza le pareti cristalline arrivando così ad avere una performance acustica di 38 o 39 dB. (clicca qui per maggiori informazioni).

 

scegliere-pareti-vetro

 

La disposizione delle pareti trasparenti e delle porte in vetro dipende da gusti ed esigenze di ogni casa. C’è chi preferisce posizionarle come ante scorrevoli all’ingresso della cucina (ad esempio con il binario in vista) o con apertura “a libro”, chi crede siano più funzionali le ante a rotazione, chi realizza una vetrata continua aperta su un lato, e chi sceglie di posizionare le vetrate su un telaio, per “disegnare” gli spazi come meglio crede.

Lo stesso telaio (magari protetto da una boiserie bassa) a volte funge anche da supporto per un’unica vetrata, più dispendiosa ma sicuramente di grande impatto, così come la parete chiusa intramezzata da un’apertura di una parte in serramento, che consente di comunicare con chi è presente nel living e passare le pietanze senza usufruire del passaggio dalla porta. O ancora, perché non utilizzare le vetrate scegliendo i modelli in opaco o colorate come separé?

Fateci vedere quale soluzione avete scelto per la vostra casa pubblicando gli scatti su Instagram con l’hashtag #FacileRistrutturare, i più belli verranno condivisi sui nostri canali!

 

tipi-pareti-vetro

Pubblicato il 05 Aprile 2018