Consigli

Idee per ristrutturare

A CASA CON STILE. Arredamento e Colore: come Scegliere le tinte giuste per suddividere gli spazi dell’interior

A CASA CON STILE. Arredamento e Colore: come Scegliere le tinte giuste per suddividere gli spazi dell’interior

paola-marella

 

Se è vero che il colore può interagire con le emozioni umane, stimolare stati d’animo e facilitare il riposo o la concentrazione, è altrettanto vero che la scelta dei colori per la propria casa deve essere fatta con criterio e attenzione, oltre che con gusto e con il cuore!

In questo articolo vi fornirò qualche consiglio per valorizzare in maniera semplice e conveniente tutti gli spazi dell’interior senza rinunciare a quel tocco di stile e carattere che ogni appartamento merita.

Il colore, infatti, applicato e abbinato con alcune accortezze, vi garantisco che può completamente trasformare la vostra casa, rendendola unica, accogliente e speciale.

Dal più intenso al più tenue e senza tempo, dal pastello al vivace, ogni nuance racchiude in sé alcuni tratti capaci di modificare la percezione degli ambienti rendendoli più spaziosi o più piccoli, più caldi o freddi, più rilassanti o eccitanti. Come scegliere quindi il colore giusto? Iniziate selezionando la stanza da tinteggiare e lo stile di riferimento tenendo sempre conto delle dimensioni e dell’esposizione delle finestre. 

 

scegliere-colori-casa

 

Una volta considerate queste variabili, il suggerimento è quello di scegliere:

Tonalità calde

Tutte le sfumature di giallo, rosso e arancione ossia le nuance che genera il sole. Capaci di creare un senso di accoglienza, intimità e convivialità, queste tinte sono preferibili nelle stanze esposte a Nord (quindi poco soleggiate) e negli spazi di riunione come soggiorni, open space, cucine o studi. Sono tinte vivaci, in grado di trasmettere energia e benessere, oltre che generare uno stato d’animo positivo. L’accorgimento è quello di non utilizzarle nell’interezza della stanza ma in una sezione della stessa: una parete, un soffitto, un corner, una nicchia…

 

scegliere-tinte-stanze

 

Tonalità fredde

Parliamo di quelle tinte che richiamano la natura come l’azzurro, i verdi, il blu fino ad arrivare al viola. Essendo colori capaci di donare un senso di relax, favorire il riposo e stimolare la creatività, sono consigliati in stanze da letto o in grandi soggiorni, in camerette o open space. Un solo accorgimento: a meno che non si scelga una nuance tenue e chiara, è preferibile evitare queste tinte quando si tratta di piccoli monolocali o ambienti dalle ridotte dimensioni in quanto tendono a “ristringere” visivamente lo spazio. Al contrario, sono molto piacevoli in ambienti grandi e luminosi, come quelli esposti a Sud.

 

scegliere-i-colori

 

Tonalità neutre

I grigi, il bianco e il beige, ossia quei colori che conferiscono agli interior un senso di freschezza e serenità, oltre che semplicità ed eleganza. In quanto tonalità in grado di amplificare la luminosità di una location, è una scelta strategica utilizzarle in ambienti bui, disposti a Nord o di piccole dimensioni. Ma non solo!

Le tendenze attuali, lo stile minimal e il gusto scandinavo suggeriscono infatti l’uso dei bianchi anche nei grandi loft e open space, in cucina e in soggiorno, in camera da letto e anche in bagno, spesso a contrasto con materiali naturali, oggetti di recupero e un tocco di verde. Non abbiate paura di accostarci il legno, il grigio antracite o una struttura in ferro. Arricchite il tutto con dettagli colorati e le vostre tinte neutre si trasformeranno in un investimento senza pari!

 

come-scegliere-colori-giusti

 

Ricordate di scegliere il colore anche a seconda dell’arredamento che avete a disposizione o che volete inserire all’interno dell’ambiente. Abbinare l’antico o il vintage con colori caldi e il moderno con colori freddi è un sagace espediente per garantire alle vostre case uno stile coerente e piacevole. Se voleste invece regalare ai vostri interior un tocco di contemporaneità e tendenza, potreste optare per i colori desaturati ossia tutti quelli che contengono una leggera punta di grigio (come il verde menta, il senape o la lavanda). Provate ad abbinare queste nuance con un battiscopa bianco o addirittura in tinta, il risultato sarà sicuramente d’impatto!

Dopo aver deciso i colori, dovrete scegliere il tipo di tecnica da utilizzare per ottenere l’effetto che preferite. Per una colorazione uniforme si passa dalla semplice ma efficace pittura con il rullo a quella a spruzzo, che consente di ottenere un effetto omogeneo anche su pareti molto grandi. Se il mood ricercato è invece più particolare e eterogeneo potete optare per un effetto spugnato o per la tinteggiatura con lo straccio. Infine, in caso il vostro appartamento avesse uno stile più classico, il consiglio è quello di valutare la tecnica dello stucco veneziano, che vi consentirà di ottenere l’effetto del rilievo su una superficie liscia.

Tenendo questi consigli sottomano, lasciatevi guidare dal vostro istinto.
Ogni persona ha infatti un suo proprio colore, ed è giusto che lo usi in ogni sfumatura, sia per dipingere la propria casa che la propria vita.

 

scegliere-colore-pareti

Pubblicato il 06 Settembre 2018