Consigli

Idee per ristrutturare

Il “Tranquil Dawn” di Sikkens secondo l’Arch. Vanin

Il “Tranquil Dawn” di Sikkens secondo l’Arch. Vanin

Il 9 ottobre Sikkens, durante l’esclusivo evento COLOUR FUTURES™, ha presentato il colore che segnerà i trend dell’arredamento e dell’interior design del 2020: il Tranquil Dawn .
Paola Marella, da anni testimonial di Facile Ristrutturare, e Alberto Vanin, l’Architetto dei VIP, hanno presenziato la serata di lancio dandoci la possibilità di intervistarli per scoprire i segreti, i trucchi e i consigli per usare in casa questo colore dal carattere soft, desaturato e al contempo molto elegante. Le risposte dei due Architetti risultano molto diverse, seppur sempre stilose e indispensabili per ristrutturare una casa di tendenza! Nella rubrica “A casa con stile” trovate l’inedita intervista a Paola Marella. A seguito, invece, le risposte di Alberto Vanin. 

 

 

Pensi che il colore dell’anno Tranquil Dawn rifletta le tendenze attuali in fatto di arredamento e design? Ti ritrovi nella scelta di Sikkens?
Assolutamente si! Sono un paio d’anni che tendo a consigliare ed utilizzare nelle case da me progettate la selezione dei verdi, dai più sgargianti fino agli ottani (in cui il gioco tra il green e il blu si fonde) fino ai più desaturati, oltre che ovviamente tutta la selezione dei verde bosco. Lo trovo un colore sobrio ma di carattere, specie se abbinato correttamente.

 

 

In una ristrutturazione consiglieresti maggiormente l’utilizzo del Tranquil Dawn per la tinteggiatura di pareti/ambienti o come colore degli arredi?
Consiglierei l’integrazione di pittura e arredamento. Recentemente ho terminato un appartamento in cui gli arredi erano proprio parte integrante dell’architettura, e abbiamo dato lo stesso tono di colore ai muri e agli arredi per donare un effetto di parete unica. Il risultato è stato veramente piacevole, nonché unico nel suo genere. Non a caso le porte a rasomuro spesso e volentieri vengono installate grezze con il solo fondo di preparazione per venire poi pitturate come il resto degli ambienti…

Quali sono secondo te gli abbinamenti cromatici che meglio si adattano a questo colore?
Sicuramente tutta la linea dei pastelli desaturati, ma non non sono da escludere i suoi complementari: penso alla selezione dei rossi ma anche a colori decisi e accesi come il prugna (ricordiamoci che lo scorso anno lo Spiced Honey e era abbinato ai viola e anche al verde salvia).

 

 

Se dovessi associare una stanza ad ogni palette, quale sarebbe la tua scelta?
Palette Care: camera da letto
Palette Play: camera svago o stanza dei bambini
Palette Meaning: soggiorno
Palette Creativity : cucina

 

 

 

Nel dettaglio, dove vedresti il Tranquil Dawn stanza per stanza?
SOGGIORNO: su una singola parete o, in caso di un grande salone, sulla boiserie.
CAMERA DA LETTO: per tinteggiare la testata del letto. Mi piacerebbe inoltre riprendere l’ingombro del letto sul soffitto con una striscia di colore.
BAGNO: tinteggiatura a mezza altezza abbinata a piastrelle chiare. Vi do uno spoiler: questo abbinamento lo sto realizzando proprio ora in casa di uno dei miei VIP…
CUCINA: paraschizzi o parete singola
STUDIO: soffitto. Mi piacerebbe però anche riportarlo nel bordino di rigiro sulla parete, per creare contrasto con il solito paradigma del colore alle pareti e non nei soffitti. Questo escamotage mi piace usarlo anche nei corridoi, soprattutto se inserisco porte molto alte.

 

 

C’è una tra le 4 palette proposte in abbinamento al colore dell’anno, Care, Play, Meaning e Creativity, che meglio rispecchia il tuo stile?
Sicuramente la Care e la Creativity: ci sono degli abbinamenti sui grigi-neri a cui un uomo non riesce proprio a rinunciare!

In casa tua, dove vorresti inserire il Tranquil Dawn? 
Questo non ve lo dico, perché  lo potete vedere molto presto con i vostri occhi! A breve uscirà su questi canali la ristrutturazione di casa mia… e sarà un piacere portarvi passo dopo passo nel backstage del restyling!

 

 

Pubblicato il 24 Ottobre 2019