Consigli

Idee per ristrutturare

A CASA CON STILE: Il vintage in casa secondo Paola Marella

A CASA CON STILE: Il vintage in casa secondo Paola Marella

Paola Marella ed i suo consigli stile ed arredamento Ogni stanza della casa dovrebbe esprimere la sua personalità, con eleganza e spontaneità. Prestare attenzione ai dettagli e individuare le coordinate giuste per uno stile tutto vostro, è dunque essenziale. A casa mia regnano i contrasti, i colori, il design. Se avessi però un nuovo luogo da arredare, probabilmente opterei per le declinazioni vintage, perfette per dare all’ambiente un’impronta personale, in grado di raccontare la storia della vita e delle generazioni passate.

Il vintage è uno dei top trend di quest’anno sia nell’abbigliamento sia nell’interior design. Inserire elementi retrò in un progetto di restyling è una scelta di tendenza, capace di dare vita ad ambienti dallo stile eclettico e raffinato, ma anche pieno di vita e di calore. Prima di iniziare il restyling e tuffarvi in un vero e proprio viaggio nel tempo, meglio seguire due consigli:

  1. Lo stile vintage deve avere i suoi anni di riferimento: combinando più epoche si rischia di creare ambienti caotici e tutt’altro che armoniosi.
  2. Non esagerare: concentratevi solo su alcune stanze, giocando con i dettagli, i piccoli oggetti e utensili, i colori, gli elementi di arredo e la carta da parati.

 

Pensate ai colori come la chiave di volta: lasciatevi ispirare dalle nuance desaturate e fatevi guidare da loro per scegliere gli arredi. Il bianco e il nero sono le tinte preferite per ricreare un’atmosfera anni ‘20; i colori tenui, che vanno dal rosa al verde chiaro passando per l’azzurro sono invece ideali per ricollegarsi agli anni ‘50. I colori vivaci, invece, come l’arancione, il fucsia o i color block, fungono da “macchina del tempo” per riportare con l’immaginazione ai magici anni ‘70.

A CASA CON STILE: Il vintage in casa secondo Paola Marella

Insieme alle tinte, giocate con gli elementi iconici delle varie epoche e troverete la ricetta perfetta per interpretare i diversi stili degli anni passati. In una cucina vintage non possono mancare elementi in rame o vecchi servizi di porcellana, credenze in legno, oppure un frigo dai colori pastello e dalle forme arrotondate, abbinato magari a pavimenti a scacchi ed alti sgabelli, da posizionare in corrispondenza di un tavolo alto, rigorosamente in legno recuperato, ideale per ricreare una perfetta ambientazione anni ’50. 

Nella zona living fate spazio a vecchie radio, giradischi, poltrone in velluto e pouf colorati. Lo stile anni ‘60 e ’70 non può fare a meno della carta da parati con motivi optical abbinata a tappeti grandi e accoglienti: i modelli con blocchi di colore e forme geometriche sono un must. Accostategli quadri che riprendono i grandi alchimisti della pop art e mettete la puntina sul vinile (o fate partire il Juke Box!). Ballare scalzi, in questo ambiente, avrà tutta un’altra musica. Se siete amanti degli anni ’20, invece, riportateli in voga con un delizioso angolo bar: sarà il tocco raffinato che mancava.

A CASA CON STILE: Il vintage in casa secondo Paola Marella

 

In camera da letto la perfetta riproduzione dello stile retrò passa dalla scelta di rivestimenti e decorazioni,  che vanno ad arredare con un’eleganza essenziale. Se desiderate abbracciare l’Art Déco con tutto il suo suggestivo carico eclettico, potete decorare le pareti con carta da parati dalle fantasie geometriche o ispirate alla bellezza suggestiva della natura. Di certo non potrete rinunciare agli imbottiti in velluto, i rivestimenti in pelle e morbidi tappeti, magari in versione shaggy. Non rinunciate, in questa stanza, ad inserire lampade e lampadari d’epoca, macchine fotografiche, piccoli e grandi bauli alla base del letto o valigie… tutto ciò che riuscirete a recuperare d’epoca. I colori potranno spaziare tra calde tonalità pastello, all’interno delle quali il marrone nelle sue sfumature lignee assume un ruolo centrale, fino ad arrivare al mix multicolore che abbraccia la Pop Art.

 

A CASA CON STILE: Il vintage in casa secondo Paola Marella

 

Passiamo infine al bagno. La scelta giusta di pavimenti e piastrelle può fare la differenza, portandovi direttamente negli anni ’60 – ’70 – ’80. Dalle intramontabili fantasie a scacchi passando per l’effetto mattoni (a dir poco suggestivo) fino ad arrivare alle cementine, sempre più richieste e capaci di arredare con un tocco davvero personale, chic e ricercato. Una madia in legno oppure un mobile, sempre in legno, con ante in vetro, posizionato accanto alla vostra vasca freestanding e vi sembrerà di aver viaggiato indietro nel tempo fino agli anni ‘20. Un consiglio: non rinunciate a inserire quadri o stampe a tema!

Che sia rappresentato dall’eleganza degli arredi classici o dai colori sgargianti degli anni ‘60,  il vintage è un stile straordinario da introdurre tra le mura di casa, carico di personalità, passione e un po’ di nostalgia che guarda al passato, ma che, anche nel futuro, vi assicuro non passerà mai di moda!

 

A CASA CON STILE: Il vintage in casa secondo Paola Marella

Pubblicato il 15 Giugno 2020