Consigli

Idee per ristrutturare

A CASA CON STILE: CINQUE CONSIGLI PER PORTARE L’ESTATE IN CITTÀ

A CASA CON STILE: CINQUE CONSIGLI PER PORTARE L’ESTATE IN CITTÀ

Paola Marella ed i suo consigli stile ed arredamento Siamo già a luglio, eppure le vacanze sembrano ancora lontane: tra lavoro, impegni quotidiani, smog e appuntamenti, la vita (fortunatamente!) dopo diversi mesi è tornata quasi alla normalità. Eppure, la voglia di estate con il caldo che avanza e i social che ci propongono immagini di spiagge lontane è sempre più viva dentro ognuno di noi… o sbaglio?

In questo articolo vi proporrò cinque semplici consigli per far in modo che le vacanze appaiano più vicine, portando un tocco di “mare” all’interno della casa. 

Iniziamo dalla tavola, il luogo dove fa piacere ritrovarsi soprattutto a cena per una chiacchiera in famiglia, o magari qualche minuto di relax condito da buoni sapori per terminare la giornata con il sorriso. Per fare in modo che il “sole” risplenda sulle vostre tavole anche la sera, il consiglio è quello di optare per tovaglie dai colori, fantasie e pattern che ricordano l’atmosfera estiva: fiori, nuance esotiche, geometrie dagli accostamenti brillanti, ricami marini, inserti delicati e freschi. Una volta scelte le tovaglie, tovagliette o runner più adatte a vestire i tavoli delle vostre case, è arrivato il momento di scegliere piatti, bicchieri e bottiglie per l’acqua! In base alla palette della tovaglia, accostate nuance a contrasto o in tinta. Ad esempio, una tovaglia dalle sfumature rosa si accosta bene al bianco, al grigio o ai metallizzati; un runner blu marine si lega benissimo ai piatti azzurri, turchesi, carta da zucchero e gialli; una tovaglietta jungle si abbina perfettamente con le posate oro, con i bicchieri scuri o con i piatti ottanio, verde menta o verde oliva. Ricordate: i coordinati e l’argenteria sono un classico senza tempo ma d’estate potete concedervi di osare… sì ai giochi di colori e all’informale, sì ai materiali ecosostenibili come il bambù e il vetro riciclato, sì ai pezzi unici vintage e alle stoviglie antiche abbinate (con criterio!) a dettagli contemporanei. Aggiungete un bel centrotavola estivo, prestate attenzione all’impiattamento e… il gioco è fatto!

 

tavola apparecchiata centro tavola

 

Il secondo consiglio fa riferimento agli spazi aperti di casa: dai balconi ai terrazzi passando per i giardini. Ogni piccolo angolo d’aria è una fortuna, e va valorizzato al massimo per poterne sfruttare ogni centimetro! In questi mesi estivi il suggerimento è quello di inserire un tavolo con qualche sedia per organizzare cene a lume di candela, aperitivi affacciati sul tramonto e colazioni en plen air, per respirare la prima aria fresca della giornata e partire con il piede giusto. A livello di illuminazione, personalmente sono innamorata della luce calda, delle lampadine a vista, delle lanterne e delle lampade di vetro soffiato, magari colorate, realizzate a mano. Se, in fase di ristrutturazione, non avete avuto modo di metter mano alla pavimentazione o ai rivestimenti, scegliendo materiali come le cementine, le maioliche o il grès porcellanato perfetti per trasmettere una verve estiva all’ambiente, ricordate che oggi esistono diversi escamotage per donare carattere allo spazio: dai pannelli in legno alle piastrelle a sovrapposizione onek passando per i listoni da esterno. Non dimenticate di inserire vasi e piante, dalle altezze e dimensioni differenti, di colori e forme particolari, a sospensione o a terra: ogni volta che vivrete il terrazzo vi sembrerà di stare in vacanza, almeno per qualche minuto!

 

culla vimini giardino terrazzo amaca altalena

 

Terzo consiglio: i tessili. Tra le (poche) cose che si possono cambiare con semplicità, all’interno di una casa, sicuramente emergono le federe dei cuscini, la biancheria, le lenzuola e le tende. Non crederete ma… incredibilmente questi pochi elementi sono in grado di stravolgere l’aspetto di un ambiente, donandogli un tocco marino piuttosto che naturale. Basta sceglierli in tinta, o della stessa palette, e magicamente le vostre stanze cambieranno atmosfera: la luce, filtrando dalle tende, arriverà sulle vostre pareti colorata, e vi regalerà suggestioni diverse, perfette per rispecchiare i vostri gusti nei diversi mesi dell’anno. 

 

federe dei cuscini, la biancheria, le lenzuola e le tende luce tende

 

Degni di nota, legandoci ai tessili, sono anche i tappeti decorativi estivi, ed è qui che cade il mio quarto suggerimento. Chi ha detto che il tappeto deve per forza essere legato alle stagioni invernali? Abbandonate quest’idea, mettete in cantina i tappeti caldi e fate spazio al colore, alle atmosfere mediterranee e al cotone, al lino, al cocco o alla juta. Potete inserirli nel living ma anche in terrazzo o sulle pareti: i tappeti sono versatili, ed estremamente belli. Tra i miei preferiti ci sono quelli sardi, come quelli di Mariantonia Urru, con la propria tessitura unica e senza tempo, un mix tra geometrie astratte e naturalistiche. Incredibili però sono anche quelli di Paola Lenti, capaci di donare il buon umore e creare un’atmosfera accogliente grazie al proprio caleidoscopio cromatico. Anche la juta, il cocco o il bamboo sono perfetti per un tappeto dal look esotico: tonalità neutre, tocco naturale e fibre resistenti. 

 

tappeti decorativi estivi

 

L’ultimo consiglio riguarda le piante e i fiori, sia fuori che dentro casa. Per depurare l’aria e ridurre l’inquinamento domestico esistono diverse alternative; tra queste, quelle che preferisco sono verdi, e prendono il nome rispettivamente di Sansevieria trifasciata ‘Laurentii’, Ficus, Crisantemi, Aloe, Dracena, Azalee, Gerbera, Edera, Filodendro e Palma di Bamboo. Al fianco di queste piante accostate delle specie più esotiche e tropicali per un ambiente estivo anche in città: dalle Cycas alle Palme passando per la Strelitzia, le Felci tropicali, l’avocado o la Kenzia. In caso vogliate invece donare al vostro appartamento un taglio da “costiera”, preferite i limoni, aranci e ulivi! 

Seguendo questi piccoli consigli, sono sicura che il mood della vostra casa cambierà in pochi giorni e l’attesa delle ferie sarà meno pesante.
Provate, e poi mi fate sapere cosa ne pensate!

 

le piante e i fiori depurare aria

 

 

 

 

Pubblicato il 20 Luglio 2020