header

Come ristrutturare


Cosa si intende per ristrutturazione

Con il termine ristrutturazione si intendono gli interventi che non riguardano né la manutenzione ordinaria né la manutenzione straordinaria o le opere per il restauro conservativo. Con ristrutturazione si intendono, quindi, gli interventi che hanno come conseguenza una revisione integrale dell’edificio grazie a variazioni sostanziali nella forma, nel volume, nella superficie e spesso anche nella destinazione d’uso.

Il Decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380, “Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia“, all’articolo 3 comma 1 lettera dDefinizioni degli interventi edilizi” viene fornita la definizione di interventi di ristrutturazione edilizia: “gli interventi rivolti a trasformare gli organismi edilizi mediante un insieme sistematico di opere che possono portare ad un organismo edilizio in tutto o in parte diverso dal precedente. Tali interventi comprendono il ripristino o la sostituzione di alcuni elementi costitutivi dell’edificio, l’eliminazione, la modifica e l’inserimento di nuovi elementi ed impianti. Nell’ambito degli interventi di ristrutturazione edilizia sono ricompresi anche quelli consistenti nella demolizione e successiva fedele ricostruzione di un fabbricato identico, quanto a sagoma, volumi, area di sedime e caratteristiche dei materiali, a quello preesistente, fatte salve le sole innovazioni necessarie per l’adeguamento alla normativa antisismica”.

Che si tratti di un appartamento, di una casa in campagna o di un locale commerciale, la ristrutturazione è sempre un momento molto delicato che può provocare, nei soggetti interessati, stress e turbamento. In caso di ristrutturazione è importante avere un’idea chiara di come si vuole intervenire ma è sicuramente utile affidarsi a un’azienda specializzata in grado di gestire i lavori e abbassare il più possibile il livello di stress.

Come ristrutturare: tipologia di locale

Ma come ristrutturare? Naturalmente, la ristrutturazione cambia a seconda della tipologia di locale su cui bisogna intervenire. La ristrutturazione di un locale adibito a uso abitativo è tra i servizi più richiesti, grazie anche alle agevolazioni fiscali vantaggiose che lo Stato ha messo a disposizione anche per tutto il 2018.

La ristrutturazione può riguardare anche una casa di campagna o un locale commerciale, come un negozio di abbigliamento, un alimentari, una pescheria, un ristorante, ecc.

Come ristrutturare: i passi da seguire

Ad ogni modo, qualsiasi sia la tipologia di locale, il punto da cui partire è l’idea di come dovrà essere il nuovo locale, quindi il progetto. Il progetto sarà differente a seconda dello spazio a disposizione, ma soprattutto a seconda di chi e cosa dovrà accogliere il nuovo locale appena ristrutturato.
Una volta stabilito il progetto, il progettista ne definisce i vari livelli ossia:

  • gli impianti da installare;
  • gli elementi di interior design da inserire;
  • i mobili e gli eventuali complementi d’arredo da utilizzare.

Nel progetto è anche compresa la rivalutazione degli spazi e le nuove funzioni che gli spazi così ricreati dovranno svolgere.

Come ristrutturare: quanto costa

Gli elementi che incidono sul costo di una ristrutturazione completa sono molteplici. Innanzitutto, è la grandezza del locale a fare maggiormente la differenza. Subentrano poi altri fattori come la tipologia di locale, la città in cui è presente, gli impianti da rifare, i mobili e i complementi d’arredo.

Facile Ristrutturare offre un servizio di ristrutturazioni chiavi in mano a partire da 249 euro/mq. Contattaci subito, preventivo e sopralluogo sono gratuiti.

Richiedi ora un preventivo gratuito

  • Richiedente
  • Tutti i campi contrassegnati da * sono obbligatori

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.
Marella

Devi Ristrutturare Casa?