header progetto singolo

News


Quanto costa ristrutturare un impianto a gas

Quando parliamo di impianto a gas, ossia di un impianto che può emettere gas anche per utilizzo domestico, ci riferiamo a un impianto che è costituito da diversi componenti quali l’impianto interno, i collegamenti, le predisposizioni, il punto di inizio e di riconsegna, le tubazioni e le guaine. Nel nostro Paese vengono utilizzati due tipi di gas, entrambi privi di componenti tossici, ossia:

  • il gas metano che arriva nella nostra abitazione attraverso una rete di distribuzione
  • il gas di petrolio liquefatto o Gpl, venduto all’interno di bombole o serbatoi

Vedremo di seguito:

La differenza tra un normale impianto a gas e un impianto a gas per uso domestico è da rintracciare nella potenza: si definisce impianto a gas domestico un impianto in cui la somma della potenza dei singoli apparecchi collegati non supera i 35 kW, indipendentemente dalla sua funzionalità (che sia per riscaldamento, per il piano di cottura o per la produzione di acqua).

Da cosa è composto un impianto a gas

Un impianto a gas è generalmente composto da:

  • un contatore, ossia un apparecchio che misura i consumi e che può trovare spazio sia all’interno sia all’esterno di un’abitazione
  • un impianto interno realizzato attraverso l’utilizzo di tubazioni che possono essere disposte esternamente o sottotraccia
  • gli apparecchi utilizzatori che consistono principalmente in un rubinetto di intercettazione e in un’apertura per la ventilazione

Le tubazioni possono essere realizzate con diversi materiale, ma solitamente per i piani di cottura si utilizzano tubi di acciaio flessibile mentre per le caldaie si preferiscono i tubi rigidi. Anche le predisposizioni possono variare e possono essere edili o meccaniche a seconda della ventilazione e dell’areazione degli ambienti in cui deve essere posizionato l’impianto.

Requisiti per la sicurezza

Gli impianti a gas devono essere installati da personale altamente qualificato in grado di tutelare e garantire la sicurezza delle persone che ne faranno uso.

I requisiti fondamentali affinché venga garantita la sicurezza sono:

  • la ventilazione
  • l’areazione
  • i rilevatori di gas
  • la tenuta degli impianti
  • i dispositivi per la sorveglianza di fiamma

Inoltre, è buona norma chiudere sempre il rubinetto, non allontanarsi mai dalla cucina quando il gas è in funzione, acquistare piani di cottura dotati di dispositivi di sicurezza ed effettuare la manutenzione della caldaia ogni anno.

I costi per la realizzazione di un impianto a gas

Facile Ristrutturare offre il servizio di installazione o ristrutturazione di impianti a gas. L’impianto a gas viene realizzato a partire dal contatore fino al piano, utilizzando tubazioni in rame coibentato o multistrato.

Questi i costi:

  • 600 euro per la cucina
  • 300 euro per la caldaia

Devi ristrutturare il tuo appartamento? Contattaci subito per richiedere un preventivo gratuito!

Pubblicato il 22 giugno 2017

Leave a Reply

Commenta per primo

avatar
wpDiscuz
Marella

Devi Ristrutturare Casa?