Reimposta password

header_image
Your search results

NEWS


Quanto costa il parquet

Il parquet è una delle pavimentazioni più amata dagli italiani e più utilizzata nelle loro abitazioni. In grado di conferire agli ambienti eleganza, calore e accoglienza il parquet è un’intramontabile soluzione d’arredo dall’inesauribile fascino.

Ma quanto costa realizzare un pavimento in parquet? Rispondere a questa domanda in termini generali non è semplice in quanto vi sono diversi fattori che possono far variare notevolmente il prezzo di un pavimento in parquet come il materiale o la modalità di posa in opera.

In questo articolo cercheremo di fornirvi tutte le informazioni necessarie.

Quanto costa il parquet: il tipo di legno

Il tipo di legno scelto per la realizzazione di un pavimento in parquet incide molto sul prezzo finale. Da una parte abbiamo infatti la provenienza e il tipo di lavorazione el legno, ad esempio i legni italiani e tedeschi sono tra quelli più pregiati e anche tra i più cari, tuttavia bisogna prendere in considerazione anche i costi di trasporto, quindi un legno locale seppur più costoso e pregiato può far risparmiare qualcosa in termini di trasporto.

La qualità del legno è un fattore molto importante ed è consigliabile acquistare sempre un parquet certificato PEFC o FSC, sigle che garantiscono il legno forestale attraverso controlli e certificazioni. Queste sigle infatti sono garanzia di legni di buona qualità, ma soprattutto non trattati e quindi privi di sostanze tossiche.

I tipi di legno poi differiscono per alberi di provenienza e lavorazione: tra i più utilizzati troviamo il Ciliegio, il Rovere, il Faggio, il Wengè, il Noce e l’Olivo. Tra i tipi di legno più pregiati e cari per la realizzazione del parquet troviamo l’olivo, il noce ed il rovere.

Quanto costa il parquet: i tipi di parquet

Quando si parla di costi di realizzazione di un pavimento in parquet bisogna fare chiarezza sui diversi tipi di pavimentazione a cui corrispondono costi diversi.

Il parquet tradizionale ed il parquet prefinito

Il parquet tradizionale in legno massello è caratterizzato da listelli composti solo da legno nobile che sono stati intagliati da un unico blocco. Questo tipo di parquet deve essere levigato e verniciato dopo la posa in opera, solo in questo momento si potrà quindi vedere l’effetto ed il colore definitivo della pavimentazione.

Il parquet prefinito è formato da uno strato di legno nobile applicato un supporto più povero. Questo tipo di parquet è già levigato e verniciato quindi è necessario solo posarlo, garantendo quindi il vantaggio di una maggiore velocità ed economicità di posa rispetto al parquet tradizionale.

Inoltre questo tipo di parquet ha il vantaggio di avere una manutenzione minore rispetto a quello tradizionale: se infatti per quest’ultimo la prima lamatura dopo la posa deve essere effettuata generalmente dopo 10-15 anni per il parquet prefinito questo termine può allungarsi addirittura fino a 25 anni.

Tuttavia il parquet tradizionale ha il vantaggio di avere una maggior durata in quanto può essere levigato più volte, e di avere inoltre un maggior potere isolante.

Il parquet tradizionale in massello ha un prezzo a partire da 60 euro al metro quadro, mentre il parquet prefinito ha un prezzo a partire da 60-70 euro

Il parquet in gres porcellanato effetto legno

Il gres porcellanato è un materiale in grado di ricreare esteticamente l’effetto del legno e costituisce un giusto equilibrio (anche economico!) tra un pavimento in piastrelle e uno il listelli di legno. Dal punto di vista tecnico questo materiale viene trattato come un pavimento in ceramica e ne ha anche le stesse caratteristiche come la resistenza all’acqua, la richiesta di una minor manutenzione e la compattezza, ma alla vista riproduce fedelmente l’effetto di un pavimento in legno.

Il pavimento di gres porcellanato ha un costo a partire da 15 euro al mq.

Il laminato effetto parquet

Anche il laminato non è in sé e per sé un parquet, a è un materiale composto da uno strato di legno non pregiato in cui alla superficie è applicata una materia plastica che viene stampata in modo da riprodurre l’effetto del legno e di avvicinarsi in questo modo visivamente al parquet tradizionale. Anche tattilmente il parquet è simile al lego e ha il vantaggio rispetto al gres porcellanato di essere un materiale meno freddo.

Il laminato effetto parquet può essere trovato in commercio a partire da 15 euro al metro quadro.

Quanto costa il parquet: la posa

Esistono diversi tipi di posa del parquet che variano in base al tipo di materiale utilizzato e alle tecniche necessarie per la sua installazione. Per questo motivo i prezzi della posa in opera del parquet variano a seconda del tipo di pavimentazione. Possiamo tuttavia dare un’indicazione sui costi:

  • Il prezzo della posa in opera del parquet tradizionale è di 50 euro al mq
  • Il prezzo della posa in opera del parquet prefinito è di 30 euro al mq
  • Il prezzo della posa in opera del gres porcellanato effetto parquet è di 30 euro al mq
  • Il prezzo della posa in opera del laminato effetto parquet è di 30 euro al mq

Quanto costa il parquet: la manutenzione

Come abbiamo già accennato nell’articolo il parquet vero e proprio, ovvero il parquet tradizionale e quello prefinito, richiedono una manutenzione. Diversi anni dopo la sua posa in opera infatti è necessario operare una levigatura per restituire alla superficie il suo colore e la sua resa originali. La levigatura di un parquet costa all’incirca 30-35 euro al metro quadro.

Vuoi approfittare dei bonus fiscali e ristrutturare il tuo appartamento? Calcola il tuo preventivo gratuito e immediato

Puoi trovare maggiori informazioni sulle ristrutturazioni e sugli incentivi fiscali nel nuovo Magazine Facile Ristrutturare, ricevi anche tu la tua copia gratuita in formato ebook! Scarica la tua copia gratuita del magazine

Pubblicato il 7 ottobre 2015
Categoria: News

Lascia un commento


wpDiscuz

Richiedi Informazioni