Reimposta password

header_image
Your search results

NEWS


Porte scorrevoli esterne o a scomparsa, tipologie e consigli

In una casa piccola è indispensabile riuscire a recuperare spazio in ogni modo possibile, una delle soluzioni migliori per farlo è quella di installare delle porte scorrevoli. Al posto delle porte tradizionali a battente, permettono infatti di recuperare gli spazi occupati dal raggio di apertura della porta, offrendo maggiori possibilità di arredo.

Oltre ad avere uno scopo funzionale salva spazio, le porte scorrevoli possono essere adatte anche per spazi più ampi perché permettono una maggiore fluidità nei percorsi e aggiungono un tocco di design unico all’ambiente. Sono infatti un elemento interessante che può diventare oggetto focale dello spazio e che può adattarsi a qualsiasi stile di arredo, dal più classico al contemporaneo.

porte_scorrevoli_casali

Nelle immagini sopra: Porte scorrevoli by Casali

 

Adatte a qualsiasi situazione abitativa, possono essere utilizzate sia su pareti in cartongesso che in muratura e possono essere di vario materiale, colore e finitura, per qualsiasi esigenza funzionale e di stile. Oltre che in sostituzione delle porte a battente, le porte scorrevoli possono essere utilizzate come escamotage per nascondere elementi particolari della casa, come il guardaroba o la zona lavanderia, o per dividere un open space in più ambienti separati in modo originale.

Riassumiamo quindi le ragioni per cui una porta scorrevole piò essere una scelta ottima in sostituzione di una porta a battente:

  • Per ottimizzare lo spazio e renderlo più funzionale
  • Per nascondere il televisore o altri oggetti dalla vista
  • Per chiudere le scale o altri spazi della casa
  • Per aggiornare il look di un armadio
  • Per aggiungere interesse architettonico ad uno spazio
  • Per ingannare l’occhio, usando una porta molto alta a filo esterno, si induce lo spettatore a pensare che l’entrata sia più grande di quanto non lo sia in realtà
  • Per dividere spazi open space, invece di realizzare un muro permanente, considerate un muro scorrevole che può rendere dinamico lo spazio senza bloccare la circolazioni di aria e di vedute.
porte_scorrevoli_rimadesio

Porte Scorrevoli Sail by Rimadesio

 

Due sono le tipologie principali di porte scorrevoli esistenti: porte a scomparsa oppure esterno muro.

Per le porte a scomparsa, l’apertura avviene dentro la muratura in un apposito controtelaio, con un cassonetto metallico che accoglie al suo interno la porta facendola scomparire. In questo caso l’intervento di montaggio deve essere previsto in fase di costruzione o di ristrutturazione, affinché venga inserito il controtelaio all’interno del muro.

Le porte esterno muro vengono invece montate sul filo esterno della parete grazie ad un binario, che ne permette lo scorrimento parallelamente. Le porte esterne non necessitano invece di un’operazione invasiva e possono essere installate anche senza l’intervento di un tecnico specializzato, ponendo comunque molta attenzione ad un posizionamento preciso.

In entrambi i casi, bisogna tenere in considerazione il fatto che la parete che ospita la porta è sempre impegnata per una lunghezza doppia della luce di passaggio (a parte casi in cui la porta scorrevole sia divisa in diverse ante richiudibili a pacchetto, realizzate appositamente per occupare meno spazio nella parete).

porta_scorrevole_curva_scrigno

Porta scorrevole “Orbitale” by Scrigno

 

Vuoi ristrutturare e approfittare degli incentivi fiscali? Calcola il tuo preventivo gratuito e immediato

Puoi trovare maggiori informazioni sulle ristrutturazioni e sugli incentivi fiscali nel nuovo Magazine Facile Ristrutturare, ricevi anche tu la tua copia gratuita in formato ebook! Scarica la tua copia gratuita del magazine

Pubblicato il 14 luglio 2016
Categoria: News

Lascia un commento


wpDiscuz

Richiedi Informazioni