Reimposta password

header_image
Your search results

NEWS


Mutuo ristrutturazione prima casa, cos’è e come funziona

Mutuo ristrutturazione prima casa e agevolazioni fiscali

In molti vorrebbero usufruire delle agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie, ma non sempre si dispone della liquidità necessaria per effettuare i lavori. Tuttavia, quasi tutti gli istituti di credito mettono a disposizione formule agevolate di mutuo per la ristrutturazione della prima casa.

Fino al 31 dicembre 2014 è infatti possibile usufruire di una detrazione fiscale del 50% dall’imposta irpef per lavori fino a 96.000 euro, inoltre è probabile che con la prossima legge di stabilità la detrazione al 50% verrà prorogata.

Come funziona il mutuo ristrutturazione prima casa

È possibile richiedere un mutuo per la ristrutturazione della prima casa ed ottenere un finanziamento fino all’80% del valore dell’immobile. Il valore viene calcolato non sulla base dello stato attuale dell’immobile, ma prendendo in considerazione quello che l’abitazione raggiungerà a lavori ultimati.
Il capitale finanziato potrà quindi essere utilizzato per ristrutturare la propria abitazione.
I mutui ristrutturazione prima casa possono essere erogati sia per la ristrutturazione degli interni di un’edificio che per quella degli esterni.

L’entità del finanziamento dipenderà ovviamente dal tipo dei lavori che possono andare dalle cosiddette “piccole opere” come il rifacimento degli interni, la ripavimentazione, l’installazione di nuovi infissi per le finestre o di nuovi ferramenti eccetera, fino ad operazioni ben più grandi, e dette appunto “grandi opere”, volte a modificare la struttura dell’abitazione.

Come richiedere un mutuo ristrutturazione prima casa

In alcuni casi prima di iniziare con i lavori è necessario presentare al comune la dichiarazione di inizio lavori firmata da un tecnico autorizzato e ovviamente raccogliere informazioni e preventivi relativi all’entità del finanziamento necessario per il mutuo.

Per richeidere il finanziamento è necessario presentare la seguente documentazione all’istituto di credito a cui si vuole richiedere il mutuo:

  • Carta di Identità e Codice Fiscale
  • Stato di Famiglia (e/o permesso di soggiorno per i cittadini stranieri)
  • Atto di matrimonio o di separazione/divorzio
  • Ultime due buste paga oppure cedolino della pensione
  • Ultimo CUD o 730
  • Ultimi due modelli unici o ultimo modello F24
  • Ultimo estratto conto
  • Proposta d’acquisto
  • Rogito del venditore
  • Planimetria catastale
  • Concessione edilizia

Inoltre

  • Per gli interventi di manutenzione ordinaria o “piccole opere” il preventivo di spesa della ditta che è stata scelta per effettuare i lavori
  • Per gli interventi di manutenzione straordinaria o “grandi opere”, il preventivo di spesa, il progetto edilizio approvato da una ditta e la Dichiarazione di Inizio Attività. Inoltre può essere necessario allegare il permesso di costruzione, quando necessario, ed il relativo contributo.
Pubblicato il 3 ottobre 2014
Categoria: News

Lascia un commento


Ordina per:   Più recenti | Più vecchi | Più votati
vegivegex@gmail.com'
Ospite
Fabio
3 mesi 15 giorni fà

Salve, dovrei farvi una domanda complessa.
Il mio appartamento è stato messo all’asta perché non ho pagato il mutuo ( ho pagato per 3 anni 750€ al mese e per me erano troppi ). Dato che io e mia moglie abbiamo fatto la separazione dei beni,siamo riusciti a comprarla all’asta intestandola a lei.
La mia domanda è: È possibile rateizzare la ristrutturazione anche se mia moglie non lavora? ( io non posso richiedere mutui perché l’appartamento è andato all’asta).
Scusatemi per il disturbo e grazie in anticipo

giulio.curatella@gmail.com'
Ospite
1 mese 8 giorni fà

È improbabile che riusciate ad ottenere credito se tu risulti cattivo pagatore. Il fatto che siete in separazione dei bene non risolve il problema. su internet devi cercare informazioni sulla CRIF. sai di cosa si tratta? Cerca una guida rapida, prova a fare una ricerca scrivendo “Crif mutuo” sicuramente ti sarà tutto più chiaro, è molto più semplice di quanto puoi pensare.

wpDiscuz

Richiedi Informazioni