Reimposta password

header_image
Your search results

NEWS


Letto a soppalco: idee per recuperare spazio in camera da letto

Non avete abbastanza spazio per riporre oggetti e vestiti nella vostra camera da letto? La soluzione potrebbe essere un letto a soppalco! Posto in una posizione più alta rispetto ad un letto normale, il letto a soppalco permette di sfruttare lo spazio non solo in larghezza, come si è soliti fare normalmente, ma anche e soprattutto in altezza! Lo spazio sottostante infatti offre la possibilità di realizzare una cabina armadio con cassettiere e appendiabiti, una zona studio o addirittura una zona relax. Evoluzione dei letti a castello da sempre utilizzati nelle camerette per bambini, sono decisamente più comodi e disponibili anche per letti matrimoniali.
Le possibili strutture per realizzare un letto a soppalco sono principalmente tre: struttura fissa con solaio, struttura autoportante modulare, struttura leggera. Andiamo a vedere quali sono per capire meglio quale sia la soluzione più adatta alle vostre esigenze.

Tiramolla by Tumidei

Tiramolla by Tumidei

 

STRUTTURA FISSA

Il letto a soppalco può essere realizzato “in opera”, cioè creando una struttura fissa in legno, in acciaio o in muratura. La struttura fissa prevede la realizzazione di un solaio con travi e travetti, fissati nella muratura o sostenuti da una struttura sottostante a pilastri o con piccoli setti.
L’altezza a disposizione nella stanza è molto importante per scegliere se realizzare un soppalco alto o basso: per realizzare un soppalco alto e abitabile che sia più profondo di 180 cm, è necessario fare riferimento alla “normativa per la costruzione di soppalchi”, perché considerato come un ampliamento degli spazi abitabili della casa. I regolamenti edilizi e igienici di ogni comune stabiliscono quindi delle misure precise che il soppalco deve avere (ad esempio l’altezza minima del soppalco dal soffitto e dal pavimento non può essere inferiore a 2.10 m)
In alternativa si può costruire un soppalco basso non abitabile, da usare come ripostiglio con cassetti o a vista per riporre vestiti o libri. In questo caso basterà una Segnalazione Certificata di Inizio Attività (Scia) per avviare i lavori di realizzazione del soppalco, considerati come “intervento di manutenzione straordinaria”.

letto soppalco

A sinistra: East Village Studio by Jordan Parnass, photo by Frank Oudeman & Sean Karns. A destra: St. Pancras apt. by TG Studio, photo by Philip Vile

 

STRUTTURA AUTOPORTANTE MODULARE

Un’alternativa alla struttura fissa è la scelta di una struttura autoportante modulare, acquistabile in una soluzione già pronta da montare, realizzata da ditte specializzate in arredamenti. La struttura può essere in acciaio o in legno, con letto posto a quote differenti a seconda della composizione scelta.
Uno degli esempi più belli presenti in commercio è il “Letto Container” dell’azienda Italiana Dielle Modus. Composto da unità modulari realizzate con pannelli in legno ecosostenibile e riciclabile, è composto da un blocco inferiore con spazio dedicato alla cabina armadio, mentre il letto superiore è reclinabile per permettere l’accesso alla parte inferiore. I moduli sono componibili a piacimento per personalizzare al meglio lo spazio che si ha a disposizione, con la possibilità di aggiungere moduli laterali a scala che permettono un accesso più facile alla pedana sollevata.

Letto Container

Letto Container by Dielle Modus

 

STRUTTURA LEGGERA

Un’altra alternativa sono i sistemi letto a soppalco con struttura leggera, che sono i più comuni disponibili in commercio e sono la soluzione più economica per avere un letto a soppalco. Vari i modelli presenti, con struttura sia in legno che in acciaio.
Tra i più interessanti in commercio è il soppalco letto “Rising” dell’azienda Cinius, ha una struttura in legno naturale non trattato ed è regolabile in altezza elettricamente. Con il soppalco sollevato, si ha libero accesso allo spazio sottostante, con il soppalco abbassato è possibile accedere in tutta comodità al letto. Le colonne vanno da pavimento a soffitto quindi è posizionabile in qualsiasi punto della stanza, mentre la scala modulare a cubi ha la doppia funzione di permettere la salita e di fare da libreria o da contenitore/cassettiera.

Rising by Cinius

Rising by Cinius

 

Se vuoi sapere di più sui soppalchi fissi leggi anche anche il nostro articolo: Costruire un soppalco: tutto quello che c’è da sapere

Vorresti realizzare un soppalco e approfittare degli incentivi fiscali? Calcola il tuo preventivo gratuito e immediato

Pubblicato il 30 giugno 2016
Categoria: News

Lascia un commento


wpDiscuz

Richiedi Informazioni