Consigli

Idee per ristrutturare

A CASA CON STILE – Bagni e Benessere: i consigli per ripensare un bagno di tendenza

A CASA CON STILE – Bagni e Benessere: i consigli per ripensare un bagno di tendenza

paola-marella-cucina

 

Da qualche anno, nell’immaginario comune, il bagno non è più solo una stanza di servizio anonima e prettamente funzionale ma viene visto come il regno del benessere, del comfort e della cura di sé. Ambiente da personalizzare e arredare in ogni dettaglio, il bagno si è dunque elevato a spazio che merita la stessa dignità degli altri locali della casa, un luogo in cui convivono stile, tecnologia, nuove tendenze e condivisione.

Stando a questi presupposti, che condivido fermamente, vi propongo in questo articolo alcune tra le ultime tendenze che, abbinate a consigli più pratici, potrete riproporre nei vostri bagni per ottenere un risultato di grande valore estetico e dal sicuro impatto visivo.

Dalle pareti alla doccia Walk-in, dal piano lavabo ai sanitari, dai rivestimenti di ultima generazione ai materiali di recupero, dai colori in voga alle nicchie: per comprendere al meglio quali prodotti, cromie e arredi sono adatti per il vostro spazio rituale quotidiano, occorre prima comprendere quale stile si è deciso di dare alla casa. Per creare un linguaggio unitario, infatti, il bagno di oggi, deve rappresentare un’estensione del gusto dell’appartamento.

 

consigli-arredamento-bagno

 

I consigli di Paola Marella per un bagno di tendenza

Parquet in bagno: perché no?

Diffidate alle dicerie secondo alle quali il parquet è da evitare, la carta da parati un tabù e il marmo non è adeguato. Tutt’altro! Fidatevi e affidatevi al vostro senso estetico. L’acqua, se non è ristagnante, non danneggia il parquet. È però raccomandabile scegliere specie legnose più stabili e resistenti all’umidità, evitando il legno massiccio e preferire il prefinito, oltre che una posa incollata. O ancora, se vi piace l’effetto del parquet ma preferite un materiale dalla manutenzione più semplice, si può sempre optare per un grés porcellanato effetto legno. 

 

come-arredare-bagno

 

Carta da parati, piastrelle o cementine per il bagno: una scelta di Stile

In merito alla carta da parati, sempre più in voga negli ultimi anni, sul mercato e sul web è possibile trovare un’ampia offerta di opzioni resistenti all’umidità e all’acqua, facilmente lavabili con una spugnetta inumidita. Tra le varie proposte, la più adatta per il bagno è la carta da parati vinilica, che grazie alla sua struttura a doppio strato è molto resistente e permette di essere applicata e rimossa velocemente. Se questo tipo di rivestimento credete che non faccia al caso vostro, nessuna paura!

Esistono infatti molti altri modi per far spiccare le pareti del vostro bagno, tra cui le piastrelle colorate di varie forme, pattern, materiali e dimensioni, i mattoncini smaltati dal sapore retrò-chic o le cementine capaci di coniugare la passione romantica allo stile vintage. L’arredo vintage è una tendenza in forte crescita in questi anni e a dimostrarlo sono gli accessori dalle forme decò, i tubi a vista, i lavabi da appoggio simili a basi di scrittoi e i mobili a giorno che assomigliano alle vetrinette, dove si possono esporre ordinatamente saponi, asciugamani, profumi, candele e piante.

Tutti questi accessori fanno ormai parte stabilmente del vocabolario del bagno di oggi, e rispecchiano la tendenza attuale secondo cui questa stanza sia un ambiente intimo in grado di regalare benessere e rispecchiare la personalità di chi lo vive. Non abbiate timore nell’arricchire l’ambiente con foto, libri e stampe: trasformare il bagno in un’ oasi di benessere e tecnologia fa parte di un trend condiviso che mette al centro della ricerca l’evoluzione dell’accoglienza.

doccia-walk-in-marella

 

Largo alla luce grazie alla doccia walk-in

Poche barriere, molta personalizzazione. Concentratevi sull’accostamento tra colori e luci, sui dettagli e sullo spazio da dedicare alla vasca o alla doccia. Se, trascinati dalla vita frenetica di oggi, difficilmente riuscite a ritagliare qualche minuto di relax e preferite rigenerarvi rimanendo “in piedi”, scegliete una doccia, magari walk-in. Poco invasiva e molto elegante, questo tipo di doccia senza profili e dal piatto a filo pavimento è sinonimo di design e eleganza.

Posizionabile anche in corrispondenza della finestra, la Walk-in è una soluzione trendy e funzionale, perfetta sia se abbinata ad una parete in vetro che ad una nicchia in muratura. Al contrario, se siete soliti ritagliarvi del tempo in bagno per la cura del corpo, per la lettura o per il riposo e avete un ambiente più spazioso, optate per una vasca. Rettangolare, ovale, con idromassaggio, in acrilico, classica, tecnologica, incassata o freestanding: ogni vasca si adatta bene a stili e gusti differenti, e difficilmente rinuncia ad essere protagonista indiscussa dello spazio!

 

vasca-bagno

 

La bellezza, però, non è l’unico aspetto da considerare quando si progetta o ristruttura un bagno. È infatti indispensabile prestare attenzione agli spazi per mobiletti, ripiani o armadi dove riporre tutto il necessario utile per la cura di sé. In caso abbiate un bagno piccolo, razionalizzate gli spazi con mobili a scomparsa, soluzioni salvaspazio o nicchie all’interno della parete (meglio se illuminate) a ridosso della doccia, della vasca o sul muro principale.

Non abbiate paura di osare con forme squadrate, geometrismi, cromatismi e decorazioni: lasciate che il vostro bagno diventi un piccolo gioiello di design. Donategli un tocco di classe con uno specchio rotondo, capace di inserirsi facilmente in ambienti di ogni dimensione. E ricordate: se vi prenderete cura del vostro bagno, sarà poi più piacevole dedicarsi anche alla cura di sé.

 

consigli-arredamento-bango-paola-marella

Pubblicato il 07 Giugno 2018