Reimposta password

header_image
Your search results

NEWS


Condizionatori: 10 consigli per risparmiare energia

Con l’arrivo del caldo il condizionatore diventa un elettrodomestico quasi indispensabile per raffrescare l’ambiente domestico. Tuttavia, se non si pone molta attenzione al suo utilizzo, si rischia di incappare in spese eccessive sulla bolletta. Il consumo energetico principale di un’abitazione infatti è quello dovuto al riscaldamento o al raffrescamento, ed il costo medio può superare anche i 1.000 euro annui (Fonte AEEG – Autorità per l’energia elettrica e il gas: costi riferito a una famiglia tipo residente con riscaldamento individuale e consumi medi di 1.400 metri cubi l’anno).
Secondo la guida di “Mostra Convegno Expocomfort” infatti un condizionatore per rinfrescare una stanza di circa 20 mq, se acceso per sei ore al giorno per quattro mesi all’anno, consuma circa 560 Kwh ed emette circa 340 kg di CO2.

condizionatore 10 consigli
Per questo motivo se si decide di utilizzare un condizionatore è consigliabile seguire alcune regole generali per risparmiare energia:
1 – Preferire i modelli di condizionatore ad alta efficienza energetica, in classe energetica A o superiore. Questo porterà ad una spesa iniziale più alta, ma il beneficio sulla bolletta sarà costante e concreto. Un condizionatore di Classe A consuma infatti il 30% in meno rispetto ad uno in Classe C
2 – Scegliere un apparecchio dimensionato rispetto all’ambiente da rinfrescare, un impianto di dimensioni sbagliate può portare ad un consumo maggiore o ad un risultato non soddisfacente.
3 – Ogni ambiente deve avere il proprio condizionatore, posizionarne uno di grandi dimensioni nel corridoio per tentare di rinfrescare tutte le stanze contemporaneamente non porterà benefici.
4 – Attenzione a non superare i 6 – 7 °C di differenza tra la temperatura esterna e quella interna, per non provocare un dispendio energetico eccessivo e non affaticare l’apparecchio.
5 – Non esporre direttamente al sole o alle intemperie la parte esterna del condizionatore. Se i tubi del circuito refrigerante sono esposti direttamente al sole, è consigliabile coibentarli per evitare che si danneggino.
6 – Posizionare il climatizzatore nella parte alta della parete, per permettere il giusto flusso aria calda – aria fredda
7 – Evitare di posizionare il condizionatore vicino a mobili o tende che potrebbero bloccare la diffusione dell’aria.
8 – Chiudere porte e finestre per evitare che l’aria calda entri nell’ambiente raffrescato.
9 – Effettuare una corretta pulizia e manutenzione del condizionatore: sostituire i filtri dell’aria e le ventole se deteriorati e pulirli alla prima accensione stagionale e almeno ogni due settimane, per evitare che vi si annidino muffe o batteri che possono disperdersi nell’aria.
10 – Se possibile evitare di tenere accesi altri apparecchi domestici contemporaneamente all’accensione del condizionatore.

condizionatore 10 consigli

Vi ricordiamo inoltre che se si vuole sostituire il vecchio impianto termico con una pompa di calore, è possibile usufruire degli incentivi fiscali al 65 % per il risparmio energetico, validi fino al 31 Dicembre 2016, o del “Conto termico”, un incentivo che varia in funzione della dimensione dell’impianto.

Fonte: Efficienza Energetica: Quando e come utilizzare i condizionatori
Se sei interessato all’acquisto di un condizionatore leggi anche il nostro articolo: Come scegliere il condizionatore

Vuoi ristrutturare il tuo appartamento? Calcola il tuo preventivo gratuito e immediato!

Pubblicato il 7 luglio 2016
Categoria: News

Lascia un commento


wpDiscuz

Richiedi Informazioni