header progetto singolo

News


Come sfruttare il cartongesso per rinnovare e salvare lo spazio

Il cartongesso rappresenta una soluzione ideale per combinare stile e funzionalità, per garantire nuovi spazi in casa e per arredare in maniera originale senza dover alleggerire troppo le tasche. Si tratta di un materiale da costruzione molto utilizzato nell’edilizia e spesso preferito ad altri per la sua flessibilità e la sua facilità di posa.

Dalle proprietà diverse, tra cui quelle ignifughe e idrorepellenti, il cartongesso ha solitamente uno spessore di 8 cm e comprende due lastre esterne e un’intercapedine.

Si tratta, quindi, di una valida alternativa per costruire mobili, pareti e complementi d’arredo. Tra gli utilizzi più diffusi, sicuramente troviamo:

  • la sistemazione di librerie organizzate in soggiorno;
  • le pareti appositamente create per separare meglio gli ambienti;
  • i mobili da soggiorni da riempire secondo il proprio gusto;
  • le pareti attrezzate con vani a giorno;
  • le pareti attrezzate illuminate per rendere più luminosi gli ambienti;
  • le pareti con porte scorrevoli.

Oltre al soggiorno dove è presente nella maggior parte dei casi, il cartongesso può essere sfruttato anche in camera da letto, in bagno, all’ingresso o addirittura in cucina. Si presta molto nell’arredare open space in cui si ha la necessità di ricavare mobili e spazi diversi, ma può essere usato anche per realizzare cabine armadio, mobili a scomparsa o controsoffitti.

Ancora, il cartongesso si usa anche per illuminare gli interni e gli esterni o completare la ristrutturazione dell’appartamento. Può anche essere lavorato con una muratura a rilievo, per ottenere un aspetto migliore.

Parlando, infine, degli aspetti negativi, il cartongesso è molto sensibile alle macchie e non è adatto se si desidera attaccare qualcosa con dei chiodini o appoggiarci oggetti pesanti.

Pubblicato il 13 gennaio 2017

Leave a Reply

Commenta per primo

avatar
wpDiscuz
Marella

Devi Ristrutturare Casa?