Reimposta password

header_image
Your search results

NEWS


Come scegliere la carta da parati e come posarla correttamente

La carta da parati può essere un modo originale e colorato per rivestire le pareti di una stanza. Ne esistono infiniti tipi e fantasie e ce ne è veramente per tutti i gusti.

La carta da parati è più costosa della vernice, ma è più duratura, lavabile, e se applicata con colle non tossiche né inquinanti è un prodotto ecologico e eco-friendly.

In questo articolo cercheremo di fornirvi tutte le informazioni utili per adottare questo tipo di rivestimenti sulle pareti della vostra stanza.

Come scegliere la carta da parati

Nella scelta della carta da parati devono concorrere diversi fattori. Iniziamo con il dire che seppur la carta da parati abbia visto un gran ritorno soprattutto a partire dagli anni ’70, al contrario di allora, la tendenza contemporanea non è più quella di rivestire tutta la casa con la carta da parati, ma piuttosto di utilizzarla come elemento decorativo per far risaltare alcune stanze o zone dell’ambiente. Utilizzate quindi la carata da parati su alcune pareti o in contrasto con altri rivestimenti come il legno o la verniciatura.
Potrete creare dei veri e propri punti focali di fantasie e colori  in grado di esaltare l’atmosfera della vostra stanza con un semplice tocco.

Ovviamente se il gusto estetico deve guidare la nostra scelta per quel che riguarda i colori e la fantasia, non meno importante è la scelta del tipo di carta che va fatta in relazione alla stanza dove questa sarà poi applicata.
Stanze diverse avendo diverse funzioni e caratteristiche avranno bisogno di carta da parati diverse.

Se, ad esempio, volete posare la carta da parati in bagno o in cucina, ambienti caratterizzati da una forte umidità e dal rischio di di infiltrazioni, sarà meglio propendere per una carta da parati in vinile che oltre ad essere facilmente lavabile ha una buona resa per quel che riguarda l’umidità.
Un’altra soluzione è quella di effettuare la resinatura sulla carta da parati per proteggerla dall’umidità.

La carta da parati in vinile inoltre è particolarmente indicata anche per le zone che tendono facilmente a sporcarsi come ad esempio il corridoio.

Per stanze come il salotto o la camera da letto, ambienti meno critici e in cui è presente meno umidità, potrete scegliere tra tutti i tipi di carta da parati.

Laddove invece la muratura presenti irregolarità potrebbe essere una buona soluzione applicare una carta da parati spessa con una fantasia a trama fitta o una decorazione a rilievo in modo da nascondere e non accentuare i difetti della parete, mentre per le pareti lisce e regolari potrete sbizzarrire la vostra fantasia.

carta da parati

Come posare la carta da parati

Iniziamo col dire che i tempi di posa della carta da parati variano in base al tipo di carta e dal tipo di colla.

Come prima cosa sarà necessario fare un calcolo per stabilire quanti rotoli di carta da parati saranno necessari per rivestire la nostra stanza o la nostar parete. Dovrete quindi misurare la vostra parete sottraendo elementi quali porte e finestre.
Ricordatevi sempre di sommare 10 cm alle vostre misurazioni per i bordi superiori e inferiori.

Per quel che riguarda le carte da parati a trama o con disegni componibili queste possono essere fornite in fogli singoli giù tagliati e numerati e fornite di istruzioni di montaggio.

Una volta acquistata la carta sarà necessario lisciare la parete attraverso stuccatura di eventuali crepe. Se invece il muro è nuovo e poroso consigliamo di dare una mano di colla ulteriore alla superficie.

Per quel che riguarda la colla vi consigliamo vivamente di usare colle eco-friendly non inquinanti né tossiche. Considerate inoltre che più la vostra carta sarà pesante più la colla dovrà essere forte.

Per l’applicazione consigliamo di tagliare i rotoli di carta da parati in fogli per applicarla con maggiore precisione. Se la carta da parati prevede delle trame numerate i fogli al momento del taglio per mantenerne l’ordine.

Nell’applicazione della carta da parati si comincia sempre dai bordi (della parete, delle porte, delle finestre. Applicate la colla sulla carta da parati e incollatela al muro assicurandovi con l’ausilio di un filo a piombo che sia perfettamente verticale.

Nell’incollare la carta da parati appuratevi che non si formino irregolarità o bolle e aiutatevi con un rullo per spianare la carta incollata.

Posizionate via via a fianco della precedente altre strisce di carta in modo da far combaciare eventuali fantasie.

Pubblicato il 26 agosto 2014
Categoria: News

Lascia un commento


wpDiscuz

Richiedi Informazioni