Reimposta password

header_image
Your search results

NEWS


Come scegliere il colore delle pareti di casa

Dovete ristrutturare casa o dare una mano nuova di vernice sulle pareti del vostro appartamento? Allora vi starete sicuramente chiedendo come scegliere i colori per le pareti di casa. Certo non esistono leggi universali e su questo il gusto è ciò che la fa da padrone, tuttavia ci sono piccoli accorgimenti che potrete seguire per scegliere il colore delle pareti della vostra casa in modo armonico e adatto ai propri ambienti.

Come scegliere i colori delle pareti di casa: le regole d’oro

Valutate luce e dimensione della stanza quando scegliete il colore delle pareti. Per una stanza piccola infatti è solitamente consigliabile scegliere tinte chiare e luminose, delle tinte troppo scure infatti renderebbero l’ambiente percettivamente ancora più piccolo e claustrofobico. Lo stesso discorso vale per una stanza poco luminosa, scegliendo tinte chiare infatti sarà possibile aumentarne la luminosità e correggere questo piccolo difetto. La luce è un fattore che influenza fortemente la percezione dei colori: sì a tinte accese e scure come rosso, verde e blu in una stanza baciata dal sole, tinte pastello e toni del bianco in un ambiente non esposto troppo ai raggi solari.

Non dimenticatevi del pavimento. La colorazione delle pareti di una stanza deve sposarsi bene con la pavimentazione creando un effetto equilibrato. Se ad esempio il pavimento della stanza è in cotto è bene usare colori delle pareti chiari come i toni del bianco o del giallo, mentre con mattonelle a fantasia è preferibile scegliere un colore già presente nella fantasia del rivestimento.

Pensate alla funzione della vostra stanza. Quando si deve ridipingere una stanza è bene non farsi prendere troppo dall’entusiasmo del momento, ma fare una scelta ponderata. Il tortora può essere ad esempio la tendenza del momento e ve ne siete innamorati vedendolo sulle pareti di una stanza da letto di quella rivista d’arredamento, tuttavia quel colore che sulla pagina del magazine sembrava di ultimo grido potrebbe annoiarvi a lungo andare. In camera da letto privilegiate colori rilassanti che possano favorire il relax come le tinte chiare e pastello, per i colori più audaci potrete sbizzarrirvi in cucina o in salone.

Valutate l’arredo nel suo insieme. Per un ambiente con arredi già eccentrici e molto colorati è meglio propendere per un colore delle pareti sobrio come il bianco, mentre per un arredamento e un mobilio più minimal il colore delle pareti può essere più audace diventando vero e proprio elemento d’arredo.
Per quel che riguarda lo stile dell’arredo una casa contemporanea votata al minimalismo potrà giocare sui contrasti del bianco e del nero, una classica accetterà le tinte calde e qualche azzardo o la carta da parati, lo stile svedese invece può privilegiare l’uso del bianco spezzato con alcune pareti o stanze di tinte accese.

Non esagerate. Nello scegliere il colore delle pareti l’importante è non esagerare. Quando ad esempio scegliete tinte molto forti come il verde acido, l’arancione, il rosso fuoco o il fucsia, limitatevi a pitturare una sola parete o al massimo due a contrasto alternate da colori tenui. In questo modo non creerete un ambiente troppo pesante, ma un elegante e bilanciato gioco di colori.

Pubblicato il 19 agosto 2015
Categoria: News

Lascia un commento


wpDiscuz

Richiedi Informazioni