header progetto singolo

News


Come arredare una piccola cameretta con i letti salvaspazio

La camera dei ragazzi è un ambiente molto importante della casa perché rappresenta un luogo in cui non solo si dorme, ma ci si dedica a varie attività, come il gioco, lo studio o le relazioni con gli amici. Nonostante la sua importanza, spesso come cameretta viene scelta una delle stanze più piccole della casa creando, non appena i ragazzi diventano più grandi o la famiglia cresce, un problema non da poco: come organizzare il piccolo spazio a disposizione?

La soluzione arriva dalla scelta del letto.

Il letto contenitore

Il letto contenitore è la soluzione ideale quando è necessario recuperare lo spazio in una stanza dove mancano i mobili o i complementi d’arredo in grado di contenere giocattoli, lenzuola, vestiti, piumoni, ecc. Il letto contenitore ospita un contenitore, appunto, della stessa dimensione e profondità del letto.

Solitamente il letto contenitore è disposto lungo il muro o al centro della stanza. Il vano contenitore si apre in maniera diversa a seconda del modo in cui è realizzato. Se ha le rotelle, per poter essere aperto il contenitore deve scivolare sul pavimento. Se, invece, fa parte della struttura del letto, si accede al vano sollevando la struttura.

Lo spazio contenitore può essere vuoto oppure già organizzato in cassettoni o, ancora, presentarsi come una libreria.

Il letto a castello

Il letto a castello è la soluzione più utilizzata e conosciuta, la prima a essere entrata nella camera dei ragazzi per superare il problema legato allo spazio. Il letto a castello oggi è stato rivisitato con un design e una struttura più moderni, dando vita a quello che viene definito letto a ponte.

Il più diffuso tra i letti a ponte è la soluzione a L, con il letto che si trova in basso disposto ad angolo rispetto al letto che si trova in alto. Con il letto a ponte la scaletta, tipica dei letti a castello, viene sostituita da una scala a gradoni che all’accorrenza diventa anche un comodo contenitore.

Il letto a soppalco

Il letto a soppalco, rispetto al letto a ponte, non ha il letto inferiore (quindi ospita solo un letto). Si tratta, quindi, della soluzione ideale per quelle camerette che devono ospitare solo una persona.

La parte inferiore, anziché avere il letto, avrà un tavolo o una scrivania o un piccolo armadio, a seconda delle esigenze.

Il letto pieghevole

Il letto pieghevole, infine, è la soluzione che, in assoluto, crea più spazio. Utilizzato durante la notte, il letto pieghevole scompare durante il giorno per garantire una maggiore libertà di movimento tra gli altri mobili e complementi d’arredo presenti nella camera.

Il letto pieghevole scompare all’interno di una finta parete o di un armadio.

Devi ristrutturare la camera dei ragazzi o l’intero appartamento? Richiedi subito un preventivo gratuito.

Pubblicato il 10 marzo 2017

Leave a Reply

Commenta per primo

avatar
wpDiscuz