Consigli

Idee per ristrutturare

LA PALETTE DI DICEMBRE: i colori consigliati da Sikkens

LA PALETTE DI DICEMBRE: i colori consigliati da Sikkens

Ogni Natale ha le sue tendenze, e così ogni mese ha la sua palette di Sikkens preferita.
Anche a Dicembre, siamo dunque felici di poter condividere con voi le nuance più in linea con la stagione invernale, capaci di donare un tocco di unicità agli appartamenti senza rinunciare alla luminosità e al calore (emotivo!) di questo mese.

Come ormai saprete, le vernici possono fare meraviglie.
Se scelte con cura, sono in grado

di trasformare completamente l’atmosfera della stanza e quella di casa, esattamente come fa il Natale con le sue decorazioni, l’albero, il presepe e gli addobbi! Un periodo magico, che merita di essere valorizzato in ogni maniera. La palette consigliata da Sikkens per questo mese, al contempo, non vuole essere una selezione di colori adatti solo alle festività: tutt’altro! Sebbene si sposino infatti bene con le esigenze stilistiche di questo periodo, i colori della palette Heritage sono infatti trasversali, perfetti per legarsi al Natale come a tutto l’anno nuovo, donando ricchezza, eleganza e armonia ai vostri spazi.

 

I colori consigliati per il mese di dicembre

Vediamoli da vicino!

La selezione di colori Heritage è composta da 20 tonalità che si suddividono in tre categorie: bianchi, neutri e colorati. Tra i colorati vi sono il rosa pieno, il mostarda, un savana chiaro, l’indigo, l’oceano e due nuance di lavanda. Tra i neutri si distinguono invece un terra bruciata, un prugna delicato, due sfumature di oliva, due nuance di blu cielo e un grigio pieno.

Tutti questi colori si contraddistinguono per il proprio carattere “classico-moderno”, ossia ideale nei progetti di restauro o recupero di interni ma al contempo perfetto anche per rendere eleganti gli interior più contemporanei. Nel dettaglio, le tinte della palette Heritage si abbinano molto bene con ornamenti e decorazioni su soffitto e e pareti, con tutte le tonalità del legno e le pietre naturali. Per questo, sono consigliate non solo per la tinteggiatura di ambienti ampi come palazzi e alberghi ma anche per i saloni, gli open space, il corridoio, l’ingresso e la camera da letto.

Dalle sfumature più chiare a quelle più intense e scure, le nuance di questa palette sono calde e armoniose. L’antracite, tinta contemporanea che si sposa a meraviglia con neutri chiari come beige e grigio, quando usata per tinteggiare un soffitto contribuisce ad unificare le diverse trame delle pareti e le rispettive altezze, oltre ad essere un modo intelligente di gestire le rientranze. Abbinare questa tinta a pavimenti, scale o tappeti dalle tonalità neutre cremose ammorbidisce l’aspetto degli interior sotto ogni punto di vista: la sfumatura più scura addolcisce gli spigoli (ad esempio di un lungo corridoio, facendo sembrare più vicine le porte); la sfumatura più chiara rende invece più morbide le basi, allargando visivamente gli spazi e rendendo la permanenza più piacevole.

 

 

Tra i bianchi utilizzati per mettere in risalto con eleganza il parquet, specie se dalle venature chiare, vi è il bianco rosato. Per valorizzare invece un’atmosfera più intima, invece, il consiglio è quello di usare i rossi floreali o le sfumature più accese di bordeaux, capaci di bilanciare i soffitti alti e incarnare i principi di una scelta elegante per una parete monocromatica.

Infine, per dare risalto ad un arredamento in legno bianco e per illuminare il pavimento in listoni di legno, perché non osare? Provate ad abbinare melanzana e mirtillo, armonizzando con salvia o applicando l’antracite in due finiture distinte per un effetto texture. Il risultato vi stupirà piacevolmente, e i vostri ambienti risulteranno non solo al passo con le nuove tendenze ma anche deliziosamente invidiabili!

 

Pubblicato il 11 Dicembre 2018