Reimposta password

header_image
Your search results

NEWS


Come arredare un bagno cieco

Molte persone nei propri appartamenti hanno un bagno cieco, ovvero un bagno senza finestra, magari perché è stato ricavato da precedenti lavori di ristrutturazione o perché si trova in zone della casa sprovviste di finestre.
L’arredamento di un bagno cieco è fondamentale in quanto bisogna trovare dei piccoli espedienti per donare a tale ambiente la giusta luminosità. Ecco dunque i nostri consigli su come arredare un bagno cieco.

agevolazione-fiscale-ristrutturazione

Come arredare un bagno cieco: le pareti

Il primo elemento da prendere in considerazione quando si pensa all’arredamento di un bagno cieco sono le pareti. Scegliere il giusto colore delle pareti infatti può influenzare in maniera positiva tanto la luminosità della stanza quanto la percezione dello spazio.

Per i bagni ciechi è fondamentale scegliere per le pareti dei colori chiari o brillanti in grado di compensare l’assenza di luminosità naturale quindi largo spazio al bianco, al crema, ai colori pastello, ma anche a colori più inusuali quali il giallo o l’arancione.
Una scelta vincente può essere anche quella di scegliere un colore neutro come il bianco o il grigio e di giocare attraverso delle texture create con le piastrelle e con superfici non lisce.
Anche inserti in mosaico possono risultare una scelta di gusto in grado di spezzare un colore neutro come il bianco, magari collocandoli intorno alla specchio e nel vano doccia.

come arredare un bagno cieco2.jpg

Come arredare un bagno cieco: il pavimento

Per quello che riguarda il pavimento scegliere lo stesso tipo di piastrella dei muri garantisce un effetto ottico che tende a mimetizzare i limiti tra pareti e pavimenti, aumentando così la percezione spaziale della stanza. Se invece si vuole optare per un tipo diverso di pavimento consigliamo le colorazioni chiare, ad esempio attraverso l’uso di materiali quali il grès porcellanato o parquet, che se adeguatamente scelto, può essere impiegato anche in bagno.

come arredare un bagno cieco3.jpg

Come arredare un bagno cieco: l’illuminazione

In assenza di fonti di luce naturale l’illuminazione di un bagno cieco deve essere studiata nei minimi dettagli. Faretti, abat-jour e spot sono ottimi per creare dei suggestivi punti luce, ma l’importante è usare lampade che abbiano una colorazione più naturale possibile, che imiti dunque la luce calda del sole.

come arredare un bagno cieco4

Come arredare un bagno cieco: arredi e sanitari

Per quello che riguarda gli arredi di un bagno cieco ci sentiamo vivamente di consigliarvi mobili e sanitari dalle nuance chiare. Per quello che riguarda il mobilio i legni chiari come l’abete, l’acero, il frassino e la betulla sono delle ottime soluzioni. Se invece volete dare al vostro bagno un aspetto più moderno potete scegliere dei mobili con inserti in acciaio.
Anche per i sanitari vi consigliamo di indirizzarvi sul bianco.
Infine fate ampio uso di specchi i quali, come è noto, sono in grado di moltiplicare lo spazio creando un effetto ottico di profondità e spazialità nell’ambiente in cui sono collocati.

 

Puoi trovare altri consigli su come arredare casa nell’articolo: 5 consigli per sfruttare al meglio lo spazio a disposizione

Vuoi ristrutturare approfittando dei bonus fiscali? Calcola il tuo preventivo gratuito e immediato!

 

Pubblicato il 9 marzo 2015
Categoria: News

Lascia un commento


wpDiscuz

Richiedi Informazioni