header progetto singolo

News


Aria condizionata in casa, come risparmiare e fare manutenzione

Il climatizzatore in casa rappresenta sicuramente un alleato indispensabile nel periodo dell’anno durante il quale le temperature raggiungono livelli poco sopportabili. In estate, infatti, avere l’aria condizionata in casa ci permette di combattere il calore e soprattutto l’umidità, che aumenta ancora di più la percezione del caldo.

Come risparmiare sui consumi

Il climatizzatore in casa, se utilizzato non correttamente, potrebbe incidere in maniera importante sull’importo delle bollette dell’energia elettrica. Per ottimizzarne l’uso, senza sprecare e consumare troppa energia, basta seguire alcune semplici regole. Vediamole insieme.

  • Accendere il climatizzatore solo quando è necessario. Un utilizzo prolungato non incide solo sulla bolletta ma potrebbe anche danneggiare la nostra salute.
  • Impostare la giusta temperatura. Quando il climatizzatore viene acceso è buona norma valutare la temperatura esterna: ad esempio, nel caso non superi i 28 gradi basterà deumidificare l’ambiente anziché raffreddare. In questo modo, il risparmio energetico sarà notevole e anche la salute non ne risentirà.
  • Tenere chiuse le persiane nel caso in cui la stanza da condizionare sia esposta al sole. Facendo così, non solo le bollette risulteranno meno care, ma l’ambiente della casa si raffredderà più velocemente.
  • Programmare il condizionatore durante le ore notturne. Evitare di mantenere accesso il condizionatore tutta la notte consentirà un notevole risparmio di energia ed eviterà dolori alle ossa o altri danni alla salute.

Come effetturare la manutenzione

Per garantire l’efficienza del climatizzatore, non bisogna dimenticare che è necessario agire con la giusta manutenzione dell’apparecchio.

La pulizia generale del condizionatore dovrebbe essere fatta a fine stagione, ossia tra settembre e ottobre. In pratica, oggi dovreste utilizzare un condizionatore che è stato pulito l’autunno scorso. In questo modo avrete evitato che polvere e sporco vadano a incrostarsi durante l’inverno.

La pulizia e la manutenzione può essere effettuata anche senza far intervenire necessariamente un tecnico. Per fare manutenzione basta seguire questi passaggi (con il climatizzatore spento, naturalmente):

  • controllare il livello di pulizia di griglie e filtri;
  • effettuare una pulizia profonda del motore che si trova all’esterno dell’impianto, soprattutto nel caso questo sia esposto al sole;
  • se il climatizzatore viene utilizzato molto di frequente, è buona norma pulire i filtri almeno una volta al mese;
  • controllare la stabilità dell’appoggio su cui è montato l’elemento che va all’esterno.

L’intervento di un tecnico è richiesto nel momento in cui bisogna controllare il livello del liquido refrigerante.

Per la pulizia del motore esterno è necessario utilizzare uno strumento in grado di raccogliere la polvere (anche una scopa va bene). Una volta spazzolato, proseguire con il lavaggio utilizzando un panno umido (anche del sapone, se necessario). Un detergente sicuramente indicato è lo sgrassatore universale.

Nel caso in cui le grate siano molto sporche, si può utilizzare anche l’aspirapolvere.

Per la pulizia dei filtri, infine, è sufficiente utilizzare l’acqua tiepida abbinata al sapone neutro. I filtri dovranno essere asciugati prima di riposizionarli.

Vuoi ristrutturare il tuo appartamento? Richiedi subito il tuo preventivo gratuito!

Pubblicato il 04 agosto 2017

Leave a Reply

Commenta per primo

avatar
wpDiscuz
Marella

Devi Ristrutturare Casa?