header progetto singolo

News


Come smaltire correttamente i materiali di risulta?

Le opere edili interne sono caratterizzate da una prima fase di demolizione (parziale o totale) di tramezzi, pavimenti e massetti, rivestimenti, sanitari e rubinetterie, e vecchi impianti (elettrici, idrici, termoidraulici, del gas) e conseguentemente da una seconda fase in cui le macerie devono essere smaltite.

Il prodotto delle demolizioni è considerato un rifiuto speciale dunque deve essere smaltito in discariche autorizzate oppure conferito in impianti di trasformazione dove i prodotti di scarto vengono selezionati per poi essere riutilizzati.

Il corretto smaltimento delle macerie è a carico del proprietario, se si tratta di lavori svolti in economia, oppure della ditta se ci affida ad una squadra di professionisti. E’ necessario compilare un formulario dei rifiuti se si smaltiscono più di 30 kg o 30 litri al giorno di macerie. In caso contrario non è necessario alcun documento di accompagnamento. Per rifiuti speciali come l’eternit è necessario rivolgersi a ditte specializzate che hanno ricevuto dagli organi preposti le necessarie autorizzazioni per svolgere questa attività e che dispongono dei mezzi e delle competenze per rimuovere e smaltire questi rifiuti pericolosi.

Non ci sono commenti per questo articolo


Marella

Devi Ristrutturare Casa?