header progetto singolo

News


Come controllare la sicurezza in un cantiere?

Il cantiere è storicamente un luogo di lavoro molto pericoloso, dove è necessario adottare quotidiane buone pratiche e continue attenzioni da parte di ogni attore presente e operante, dal lavoratore ai datori di lavoro, il committente e il responsabile dei lavori, passando per le figure addette alla sicurezza fino ad arrivare al Coordinatore della sicurezza, professionista deputato ed eletto dalla norma alla conduzione organica e costante delle opere nel pieno rispetto della legge, della salute e della qualità del lavoro.

Il Testo Unico sulla Sicurezza (D. Lgs. 81/08 e s.m.i.) ha introdotto numerose innovazioni rispetto alla precedente legge in materia; in particolare le disposizioni si riferiscono alle misure elaborate dal legislatore per la salute e la sicurezza nei cantieri temporanei o mobili, ovvero quei luoghi in cui vengono svolti dei lavori edili che riguardano la costruzione, la ristrutturazione e il rinnovamento di immobili.

L’elemento di maggior novità e significatività, è la creazione di varie figure specialistiche a partire dal coinvolgimento del committente e dei soggetti responsabili, nel dettaglio:

  • Il committente (qualsiasi persona fisica o giuridica per conto della quale l’opera viene realizzata) assume una centralità nelle politiche di sicurezza attraverso il rispetto diretto, o tramite un proprio incaricato, di specifici obblighi. Nascono così le seguenti figure così definite nella direttiva:
  • Responsabile dei lavori: persona fisica o giuridica incaricata della progettazione, dell’esecuzione  e del controllo dell’esecuzione dell’opera per conto del committente;

Nei cantieri in cui è prevista la presenza di più imprese, anche non contemporanea, il committente designa:

  • Coordinatore in materia di Sicurezza e di salute durante la Progettazione dell’opera (CSP): persona fisica o giuridica incaricata dal committente e/o dal responsabile dei lavori per vigilare il corretto andamento del cantiere;
  • Coordinatore in materia di Sicurezza e di salute durante l’Esecuzione dell’opera (CSE): persona fisica o giuridica incaricata dal committente e/o dal responsabile dei lavori per la redazione del Piano di Sicurezza e Coordinamento (PSC) e del Fascicolo dell’Opera.

In ogni cantiere la sicurezza deve essere perseguita preventivamente attraverso documenti specifici quali:

  • Il Piano Operativo di Sicurezza (POS): è il documento che il datore di lavoro dell’impresa esecutrice redige, in riferimento al singolo cantiere interessato;
  • Il Piano di Sicurezza e Coordinamento (PSC): nei cantieri nei quali è prevista la presenza di più imprese esecutrici, anche non contemporanea, risulta obbligatorio pianificare la sicurezza mediante lo strumento del PSC. Tale piano non deve consistere in un elenco astratto contenente la generalità dei rischi presenti nell’edilizia, bensì uno strumento efficace ed operativo per la gestione dei rischi reali ad esso relativi, preventivamente individuati e valutati. Obiettivo del PSC è quello di descrivere le fasi operative che verranno svolte nel cantiere, individuare tutte le eventuali fasi critiche del processo di costruzione quindi prescrivere tutte le azioni atte a prevenire o ridurre i rischi per la sicurezza e la salute dei lavoratori;
  • Il Piano di Sicurezza Sostitutivo (PSS): nell’ambito dei lavori pubblici è previsto nei casi in cui non sia obbligatoria la redazione del PSC. Ciò significa che deve sempre sussistere una pianificazione della sicurezza, anche nel caso di presenza di una sola impresa.
  • Il Fascicolo dell’Opera (FO): è il documento contenente le informazioni utili alla prevenzione e protezione dai rischi cui sono esposti i lavoratori, da prendere in considerazione all’atto di eventuali lavori successivi sull’opera.

Il Testo Unico sulla Sicurezza ha parzialmente ridefinito la disciplina precedentemente in vigore aggiungendo una serie di norme che prevedono una tutela più ampia per i lavoratori che svolgono attività nel settore delle costruzioni, conferendo alla sicurezza in cantiere il carattere di requisito imprescindibile.

Non ci sono commenti per questo articolo